Differenze tra le versioni di "Sergio Lo Giudice"

nessun oggetto della modifica
 
====Scontro sulla maternità surrogata====
Dopo essere ricorso con il cosiddetto "marito" alla [[maternità surrogata]] negli [[Stati Uniti d'America]], nel maggio 2014 è divenuto padre di un bambino<ref>{{cita news|autore=Silvia Bignami|url=http://bologna.repubblica.it/cronaca/2014/05/24/news/sergio_lo_giudice_il_senatore_arcobaleno_dopo_il_matrimonio_gay_aspetta_un_figlio_con_il_marito-87004380/|titolo=Sergio Lo Giudice, il senatore arcobaleno: un figlio dopo il matrimonio gay|pubblicazione=La Repubblica.it|data=24 maggio 2014|accesso=24 maggio 2014}}</ref>, del quale Giarratano è padre biologico. Sebbene la legge statunitense riconosca la patria potestà anche al padre adottivo (in questo caso, Sergio Lo Giudice), ciò non è invece riconosciuto dalla legge italiana.
 
Durante il dibattito sul ddl Cirinnà, il senatore [[Maurizio Gasparri]] lo ha accusato di aver comprato il bambino, scatenando la reazione del Partito Democratico in difesa del senatore Lo Giudice.<ref>{{cita news|autore=La Stampa|url=http://www.lastampa.it/2016/02/11/multimedia/italia/scontro-tra-gasparri-e-lo-giudice-compri-bimbi-quanto-hai-pagato-ZYqHh7Uygee2VtxwJkI8vK/pagina.html|titolo=Gasparri: «Hai comprato il bambino»|pubblicazione=La Stampa.it|data=11 febbraio 2016|accesso=4 marzo 2016|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20160221065708/http://www.lastampa.it/2016/02/11/multimedia/italia/scontro-tra-gasparri-e-lo-giudice-compri-bimbi-quanto-hai-pagato-ZYqHh7Uygee2VtxwJkI8vK/pagina.html|dataarchivio=21 febbraio 2016|urlmorto=sì}}</ref>
Utente anonimo