Differenze tra le versioni di "Non è la Rai"

[[Francesca Pettinelli]], che nella precedente edizione aveva conquistato parecchio spazio, abbandonò il programma poco dopo il suo inizio, e nel [[2001]], nello speciale celebrativo ''Non era la Rai'', motivò la sua scelta affermando che non le piaceva più l'ambiente che si stava creando, e perché le nuove colleghe erano troppo giovani per non avere una fortissima rivalità tra loro.
 
Venne dato ampio spazio alla moda, con sfilate e competizioni tra alcuni giovani stilisti emergenti, le cui modelle erano le stesse ragazze del programma (le prime sono state [[Ilaria Galassi]] ed [[Antonella Mosetti]], che nella prima settimana furono le uniche a sfilare), mentre sparirono quasi del tutto i giochi telefonici, che in quest'ultima edizione trovarono spazio solo nei primi mesi, con il gioco di ''Ambra la maga magra'', e negli ultimi, quando, con l'arrivo della primavera, furono montate di nuovo le docce per lo storico ''gioco delle secchiate''.
 
Tra le altre novità di quest'edizione ci furono la classifica dei brani da discoteca più ballati nel fine settimana appena trascorso, l'introduzione di una passerella, che divise in due settori le sedie rosse che ospitano l'intero cast e che hanno caratterizzato lo studio dalla seconda edizione (unica variazione della scenografia), l'apertura degli studi alle comitive scolastiche in primavera, che partecipavano così al programma, ed un torneo in cui le ragazze si sfidavano a colpi di barzellette.
Utente anonimo