Differenze tra le versioni di "Ipocrisia"

319 byte rimossi ,  9 mesi fa
m
Annullate le modifiche di 151.38.73.66 (discussione), riportata alla versione precedente di Superpes15
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Annullato
m (Annullate le modifiche di 151.38.73.66 (discussione), riportata alla versione precedente di Superpes15)
Etichetta: Rollback
L''''ipocrisia''' (dal [[lingua greca antica|greco]] ὑποκρίνομαι «fingere») è un [[atteggiamento]], [[comportamento]] o vizio di una persona che volontariamente finge di possedere [[credenza|credenze]], [[opinione|opinioni]], [[virtù]], ideali, [[sentimento|sentimenti]], [[emozione|emozioni]] che in pratica non possiede. Essa si manifesta quando la persona tenta di ingannare altre persone con tali affermazioni, ed è quindi una sorta di bugia.
Facciamo un esempio: Margherita è arrabbiata con Riccardo perché convinta che lui ignori le sue domande. Quando finalmente Riccardo decide spontaneamente di rispondere ad'una domanda, chiedendo però precisazioni, Margherita si rifiuta di darle dando indirettamente del ritardato a Riccardo.
Margherita è ipocrita.
 
È importante distinguere l'ipocrisia dalla semplice incapacità di una persona di acquisire o praticare le virtù da essa reputate utili, anche se la stessa, pur ritenendosi incapace di raggiungere tali obiettivi, può suggerire la via giusta agli altri. Ad esempio, una persona che abusa di alcool non può essere tacciata di ipocrisia se consiglia agli altri di non bere, a meno che essa non si professi costantemente sobria.
98 437

contributi