Differenze tra le versioni di "Omicidio di Elisa Claps"

m
m (→‎Le indagini: elimino riferimento temporale obsoleto)
Al contempo don Marcello Cozzi, che è il referente locale di [[Libera (associazione)|Libera]], ha avanzato richiesta di intervento al presidente della Repubblica, al fine di "chiedere conto al Csm, da lui presieduto, dell'operato di Felicia Genovese, il pm che coordinò le indagini sulla scomparsa di Elisa"<ref>{{Cita news|autore = |url = http://www.repubblica.it/cronaca/2010/09/12/news/claps_contro_il_vescovo-7008865/?ref=HREC1-7|titolo = "Gildo Claps contro il vescovo: «O ha coperto o è incapace»" |pubblicazione = [[La Repubblica (quotidiano)|La Repubblica]]|giorno = 12|mese = settembre|anno = 2010|accesso = 12 settembre 2010}}</ref>. L'8 ottobre [[2010]] il GIP di Salerno, dott. Attilio Franco Orio, in accoglimento della richiesta dei PM titolari dell'inchiesta che domandavano una seconda perizia sui resti di Elisa, dott.ssa Rosa Volpe e dott. Luigi D'Alessio, fissa per il 18 ottobre un secondo incidente probatorio per il conferimento del quesito al CTU, il comandante del RIS di Parma, il tenente colonnello dei Carabinieri Giampietro Lago<ref>{{Cita news|autore = |url = http://parma.repubblica.it/cronaca/2010/10/08/news/caso_claps_nuova_perizia_affidata_ai_ris_di_parma-7869041/?ref=HREC2-4|titolo = "Caso Claps, nuova perizia affidata ai Ris di Parma" |pubblicazione = [[La Repubblica (quotidiano)|La Repubblica]]|giorno = 8|mese = ottobre|anno = 2010|accesso = 8 ottobre 2010}}</ref>.
 
Il 25 ottobre [[2010]] vengono rese note alcune risultanze aggiuntive: i clasti (sassolini) provenienti dal sottotetto e presenti nel solco del tacco di Elisa Claps dimostrano che Elisa arrivò viva, camminando, nel sottotetto e che poi vi fu uccisa; Elisa sarebbe stata colpita con una forbice di medie dimensioni e da una lama tagliente; l'aggressore si accanì tagliando, probabilmente rivoltandone anche il corpo, per un tempo relativamente lungo dopo l'aggressione, con Elisa moribonda o già morta; il bottone rosso trovato vicino al suo cadavere potrebbe essere appartenuto con molta probabilità a un abito cardinalizio; i fori presenti nel tavolato posto sotto le tegole, in corrispondenza del luogo di ritrovamento del cadavere, risultano praticati con un cacciavite spaccato, di piccole dimensioni, e fanno pensare a operazioni condotte senza metodo per creare frettolosamente una feritoia nel sottotetto allo scopo di far disperdere i miasmi. Fu condotta una perizia dattiloscopica effettuata sui dodici reperti prelevati nel sottotetto della chiesa Santissima Trinità, per comparare le impronte digitali trovate sugli oggetti repertati con quelle di Danilo Restivo<ref>[http://www.repubblica.it/cronaca/2010/10/25/news/delitto_claps_bottone_compatibile_con_abito_cardinalizio_perizia_ragazza_forse_aggredita_anche_dopo_morte-8419061/?ref=HREC1-6 Fonte: La Repubblica, 25.10.2010, "Delitto Claps, bottone forse di abito cardinalizio. Perizia: «Elisa aggredita anche dopo la morte»"]</ref>.
 
Il 9 marzo [[2011]] il sito di ''[[Chi l'ha visto?]]'' rivela che sono state rilevate tracce del Dna di Danilo Restivo sulla maglia che Elisa indossava quando fu uccisa<ref>[http://www.repubblica.it/cronaca/2011/03/09/news/claps_9_marzo-13364195/?ref=HRER2-1 Fonte: La Repubblica, 09.03.2011, "Il DNA di Restivo sulla maglia di Elisa. Il fratello della ragazza: «Chiuso il cerchio»"]</ref>. Nel corso della puntata l'avvocato della famiglia Claps precisa che sulla maglia è stato ritrovato sia sangue che saliva di Restivo. Il 2 luglio [[2011]] viene officiato il funerale di Elisa da don Marcello Cozzi (coordinatore della rete [[Libera (associazione)|Libera]]) e da [[Luigi Ciotti|don Luigi Ciotti]]. Per la giornata viene proclamato il lutto cittadino. Su espresso desiderio dei famigliari della ragazza, le esequie si tengono all'aperto.<ref>[http://www.repubblica.it/cronaca/2011/07/01/foto/elisa_claps_i_funerali_diciotto_anni_dopo_la_scomparsa-18514395/1/?ref=HREC2-13 Fonte: La Repubblica, 02.07.2011, "Elisa Claps, i funerali diciotto anni dopo la scomparsa"]</ref><ref>[http://www.repubblica.it/cronaca/2011/07/02/news/claps_funerali-18538198/?ref=HREC1-4 Fonte: La Repubblica, 02.07.2011, "L'ultimo addio a Elisa Claps. Diciotto anni dopo la morte"]</ref>.
28 339

contributi