Differenze tra le versioni di "Guerra anglo-spagnola (1585-1604)"

m
Annullate le modifiche di Galvano de Galvanis (discussione), riportata alla versione precedente di Bistecca12
Etichetta: Annullato
m (Annullate le modifiche di Galvano de Galvanis (discussione), riportata alla versione precedente di Bistecca12)
Etichetta: Rollback
 
{{Vedi anche|Invincibile Armada}}
 
Il progetto originario del re per l'invasione dell'Inghilterra era di raccogliere almeno 500 navi a [[Lisbona]] e quindi farle navigare in formazione fino al [[La Manica|canale della Manica]]. Una volta arrivate avrebbero dovuto imbarcare nelle [[Contea delle Fiandre|Fiandre]] l'esercito della coalizione che si era creata contro [[Elisabetta I d'Inghilterra|Elisabetta I]] e della quale facevano parte anche [[Don Giovanni de' Medici|Giovanni de' Medici]], il [[CarloAlessandro EmanueleFarnese]], Iil di Savoia|[[Ducato di Savoia]], [[Vespasiano Gonzaga]], duca di [[SabbionettaMantova]] e [[Alessandro Farnese]],il duca di [[Parma]] e trasportarlo in Inghilterra dove, sbarcato nelle spiagge del [[Kent]], avrebbe marciato su [[Londra]]. Però le frequenti incursioni di sir [[Francis Drake]] in Spagna, che dopo l'incursione di Cadice per oltre un mese impedì a chiunque di navigare nei pressi della Spagna<ref>Drake fu poi costretto dallo [[scorbuto]], che lo fermò avendo provocato la morte di più della metà dell'equipaggio della sua nave, a rientrare alla base nel porto di [[Plymouth]]</ref> e quelle nell'[[oceano Atlantico]] ostacolarono la realizzazione del piano per cui fu possibile mettere insieme solo 138 navi.
 
L'inizio della «Grande impresa», nel [[1587]], venne rinviato per l'improvvisa morte del marchese di Santa Cruz, comandante dell'Armada, e pure il secondo tentativo, che avvenne nel maggio del [[1588]], andò a vuoto poiché la flotta venne sorpresa da una bufera e dovette rifugiarsi nel porto di [[La Coruña]] per riparare i danni subiti.