Differenze tra le versioni di "Porfirione"

45 byte aggiunti ,  11 mesi fa
m
nessun oggetto della modifica
(Errore battuta)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m
{{F|mitologia|luglio 2017}}
[[File:Pergamonmuseum - Antikensammlung - Pergamonaltar 11.jpg|thumb|upright=1.6|Zeus abbatte Porfirione, rilievo, V secolo a.C., dal grande fregio dell'[[Altare di Pergamo]], [[Berlino]], [[Staatliche Museen]].]]
Nella [[mitologia greca]], '''PorfirionePorfirio o Porfirio''' era uno dei [[Giganti (mitologia greca)|Giganti]], e figlio di [[Tartaro (mitologia)|Tartaro]] e di [[Gea]].
 
Insieme ai suoi fratelli, venne istigato dalla madre, [[Gea]], ad attaccare [[Zeus]] e quindi tutti gli [[Olimpi]], nel corso della [[Gigantomachia]]. Cadde trafitto, insieme al mostro [[Tifone (mitologia)|Tifone]], sotto le frecce del dio [[Apollo]].
 
La versione più comune racconta che Porfirione, uno dei Giganti più potenti della Gigantomachia (secondo alcuni re dei Giganti), combatté con ferocia al fianco del fratello [[Alcioneo (Gigantomachia)|Alcioneo]]. Morto questo, attaccò violentemente [[Era (mitologia)|Era]], riuscendo a strangolarla, ma una freccia scagliata da [[Eros]], lo ferì al diaframma.
 
Indignato, si accanì sulla dea, tentando di violentarla, ma, mentre le strappava di dosso i vestiti, Zeus irato intervenne scagliando un enorme [[fulmine|folgore]] sul nemico. Colpito a morte, Porfirione indietreggiò, quando all'improvviso [[Eracle]], alleato di Zeus, balzò su di lui finendolo con una [[freccia]] e a colpi di clava.
24

contributi