Museo delle civiltà: differenze tra le versioni

Annullata la modifica 116326647 di Gustavo La Pizza (discussione)
Nessun oggetto della modifica
(Annullata la modifica 116326647 di Gustavo La Pizza (discussione))
Etichetta: Annulla
 
==Struttura==
Il museo è nato nel 2016 in seguito a tre decreti del [[Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo|ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo]], [[Dario Franceschini]],. cheIl hanuovo così riunito entro un'unica amministrazioneistituto, dotatadotato di [[Musei nazionali italiani#Musei statali dotati di autonomia speciale|autonomia speciale]], ha così riunito entro un'unica amministrazione le collezioni di cinquequattro musei nazionali fino ad allora separati., tre dei quali erano comunque già collocati nella sede di piazza Guglielmo Marconi<ref>{{Cita web|url=http://www.museocivilta.beniculturali.it/museo.html|titolo=Museo delle Civiltà|sito=beniculturali.it|accesso=30 giugno 2020}}</ref> I primi tre erano comunque già collocati nelle rispettive sedi in piazza Guglielmo Marconi, mentre gli altri due vi sono stati trasferiti.
 
Essi sono:
* il [[Museo nazionale delle arti e tradizioni popolari|Museo delle arti e tradizioni popolari Lamberto Loria]],<ref name="Arti e tradizioni popolari">Cfr. {{Cita web|url=https://museocivilta.beniculturali.it/museo-loria/|titolo=Museo delle arti e tradizioni popolari "Lamberto Loria"|sito=Museo delle Civiltà|accesso=30 giugno 2020}}</ref>
* il [[Museo nazionale dell'Alto Medioevo|Museo dell'alto Medioevo Alessandra Vaccaro]],<ref name="Alto medioevo">Cfr. {{Cita web|url=https://museocivilta.beniculturali.it/museo-vaccaro/|titolo=Museo dell'alto Medioevo "Alessandra Vaccaro"|sito=Museo delle Civiltà|accesso=30 giugno 2020}}</ref>
* il [[Museo nazionale d'arte orientale Giuseppe Tucci|Museo d’arte orientale Giuseppe Tucci]],.<ref name="Arte orientale">Cfr. {{Cita web|url=https://museocivilta.beniculturali.it/museo-gtucci/|titolo=Museo d'arte orientale "Giuseppe Tucci"|sito=Museo delle Civiltà|accesso=30 giugno 2020}}</ref>
* il [[Museo africano|Museo Italo-Africano Ilaria Alpi]].<ref name="Italo-Africano">Cfr. {{Cita web|url=https://museocivilta.beniculturali.it/museo-alpi/|titolo=Museo Italo-Africano "Ilaria Alpi"|sito=Museo delle Civiltà|accesso=30 giugno 2020}}</ref>
 
Per informazioni più dettagliate su ciascun museo, si rimanda ai rispettivi articoli.
* Sia il Museo preistorico etnografico sia il Museo dell'alto Medioevo sono invece collocati sin dal 1967 nell'adiacente e coevo ''Palazzo delle scienze'', originariamente progettato e costruito per accogliere la ''Mostra della scienza universale'' durante EUR42.
** Presso il medesimo edificio è stato poi trasferito nel 2017 il Museo di arte orientale, già sito a [[Palazzo Brancaccio (Roma)|Palazzo Brancaccio]] nel [[Esquilino (rione di Roma)|rione Esquilino]]. Le collezioni attendono una sistemazione per l'esposizione definitiva, prevista entro la fine del 2020.<ref name="Arte orientale"></ref>
** Inoltre già nel 2011 erano qui confluite anche le collezioni del disciolto [[Museo africano]]. È attualmente in corso un nuovo allestimento critico dei reperti coloniali, che si propone di portare all'apertura, nel 2021 ed entro il Museo delle Civiltà, del ''Museo Italo-Africano'' intitolato ad [[Ilaria Alpi]].<ref name="Italo-Africano">Cfr. {{Cita web|url=https://museocivilta.beniculturali.it/museo-alpi/|titolo=Museo Italo-Africano "Ilaria Alpi"|sito=Museo delle Civiltà|accesso=30 giugno 2020}}</ref>
 
==Galleria d'immagini==
15 181

contributi