Differenze tra le versioni di "Storia di Monteleone d'Orvieto"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 mesi fa
→‎XIII secolo: Corretta grammatica
m
(→‎XIII secolo: Corretta grammatica)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
Nel [[1292]], nel [[catasto]] del contado orvietano, alle carte 587-648, anche il “Plebarium Montis Leonis” è descritto, con i relativi allibrati (stime)[[File:Monteleone d'Orvieto - Vecchia Fonte 2.jpg|thumb|left|L'antica fonte di Monteleone d'Orvieto di fine [[XIII secolo]].]] A questo proposito il Momaroni si chiede {{citazione|… Perché si parla di Pleberium… anziché di Castrum Montis Leonis? Forse per una di queste due ragioni: o perché il vero e proprio Castrum era esente da imposte, trattandosi di feudo nobile al comune di Orvieto ovvero perché il territorio del primo era più vasto di quello del secondo …|Il territorio di Monte Leone nel catasto orvietano del 1292, Pietro Momaroni - Articolo tratto dalla Nazione del 4 maggio 1961}}
 
Tra la fine del Duecentoduecento e l'inizio del Trecentotrecento [[Papa Bonifacio VIII]] impone una nuova forma di tassazione straordinaria denominata “[[decima]]” che ha lo scopo di finanziare le [[crociate]] ed altre particolari necessità della Chiesa; a tal fine vengono istituiti i registri dei collettori diocesani, che attualmente sono conservati presso l'[[Archivio Segreto Vaticano]].
 
Nelle ''Rationes Decimarum Italiae'' della regione ''[[Tuscia]]'' per gli anni [[1295]]-[[1304]], sono citate alcune chiese del territorio monteleonese: la ''“Ecclesia de Monteleone”'', quella di ''Corciano'' e quella di ''Pineto''; mentre la prima fa riferimento presumibilmente alla ''chiesa parrocchiale dei SS.mi Apostoli Pietro e Paolo'', delle altre due citate non si hanno altre notizie, mentre ancora oggi rimangono nel territorio i loro rispettivi [[toponimi]]: il primo ''"Corciano"'' all'interno dell'abitato della frazione di San Lorenzo, il secondo ''“Pineto”'' nella campagna a ridosso della ''porta sud'' del centro storico.
3 087

contributi