Differenze tra le versioni di "Ubi tu Gaius, ibi ego Gaia"

Ho precisato la definizione e ho eliminato un'interpretazione erronea
m
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione iOS
(Ho precisato la definizione e ho eliminato un'interpretazione erronea)
{{S|frasi}}'''Ubi tu gaiusGaius, ibi ego gaiaGaia''' è una formula matrimoniale latina, pronunciata daglidalla sposisposa di fronte a un [[flamine]], e significa: "OveDove tu [sarai] feliceGaio, lì io [sarò Gaia"<ref>''[[Gaio (nome)|Gaius]]'' e ''[[Gaia (nome)|Gaia]]'' erano [[nomi latini]] molto comuni; si ricordi che essi non sono in alcun modo correlati etimologicamente con l'aggettivo italiano "gaio (felice)".</ref>; cioè, con una perifrasi, "ovunque Ovvero:tu sarai, io sarò"Ciò. cheCon rendetale feliceformula, tenel rito solenne del matrimonio romano, fala felicesposa anchesi meimpegnava ad assumere il nome dello sposo e a coabitare con lui<ref>{{Cita web|url=https://www.brocardi.it/U/ubi-tu-gaius-et-ego-gaia.html|titolo=Brocardi}}</ref>."
 
Una seconda interpretazione potrebbe essere: "Dove tu, oh Gaio<ref>Nome latino molto comune. Sempre [[G|Gaio]], e non Caio come anticamente.</ref> sei, lì io, Gaia, sarò"; in italiano si può rendere meglio con "Ovunque tu sarai, io sarò".
 
==Note==
193

contributi