Differenze tra le versioni di "Provvedimento"

(Battitura)
 
Nello [[stato di diritto]], dove vige il ''[[principio di legalità]]'', gli organi che adottano i provvedimenti amministrativi e giurisdizionali possono esercitare con gli stessi le sole [[potestà]] conferite da norme generali ed astratte, poste con atti normativi, e le devono esercitare in conformità a tali norme<ref>Vandelli, Luciano Di Girolamo, Annarita Silvia, ''Atto politico e motivazione politica''. [Alma Mater Studiorum - Università di Bologna]. 2011</ref>; in caso contrario il provvedimento è [[validità (diritto)|invalido]] e precisamente affetto da ''[[illegittimità]]''. Dal principio di legalità discende la ''[[tipicità]]'' dei provvedimenti, nel senso che sono tali solo quelli previsti dall'[[ordinamento giuridico]].
 
== Differenze con gli atti normativi ==
=== Provvedimento e atto normativo ===
Il termine provvedimento viene frequentemente utilizzato<ref>CAVALLARO M. C., Gli elementi essenziali del provvedimento amministrativo. Il problema della nullità. [N.p.]: G. Giappichelli Editore; 2015.</ref> con un significato più ristretto, riferito ai soli atti giuridici adottati nell'esercizio di un pubblico potere che dispongono per uno o più casi concreti e nei confronti di uno o più [[soggetto giuridico|soggetti]] determinati (i ''destinatari'' del provvedimento).
{{Approfondimento
Utente anonimo