Differenze tra le versioni di "Enzo Bianco"

→‎In Parlamento: integrazione notizie e wikilink
(→‎In Parlamento: integrazione notizie e wikilink)
Al Congresso di Milano del 2014 viene eletto all'unanimità Presidente del Consiglio Nazionale dell'ANCI; nel 2015 a Bruxelles è eletto Capo della delegazione Italiana al Comitato delle Regioni.
 
Dal [[2002]], a seguito dello scioglimento de "I Democratici", confluisce nella [[la Margherita|Margherita]]. IlSi candida il 13 maggio del [[2005]] si candida nuovamente come sindaco di [[Catania]] alle [[Elezioni_amministrative_italiane_del_2005#Catania|elezioni amministrative italiane del 2005]], ma riceve il 45,7% dei voti e viene sconfitto dal candidato del centrodestra sindaco uscente [[Umberto Scapagnini]]. Quest'ultimo verrà poi condannato in via definitiva per reati elettorali proprio riguardo a quelle elezioni<ref>{{Cita web |url=http://www.lasiciliaweb.it/articolo/66382/cronaca/scapagnini-condannato-in-appello |titolo=Cenere, Scapagnini condannato pure in appello |accesso=2 maggio 2013 |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20160304071701/http://www.lasiciliaweb.it/articolo/66382/cronaca/scapagnini-condannato-in-appello |dataarchivio=4 marzo 2016 |urlmorto=sì }}</ref>.
Alle [[elezioni politiche italiane del 2006|elezioni del 2006]], candidatosi in Sicilia, viene eletto senatore. Aderisce al gruppo dell'[[l'Ulivo|Ulivo]], e diviene presidente della Commissione Affari Costituzionali.
 
5 013

contributi