Clementina Forleo: differenze tra le versioni

m
smistamento lavoro sporco e fix vari
m (→‎Critiche e procedimenti disciplinari: le citazioni si scrivono tra virgolette)
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
 
== Biografia ==
Figlia di insegnanti, dopo essersi laureata in giurisprudenza con lode presso l'[[Università degli Studi di Bari|Università di Bari]], partecipò ai concorsi pubblici per entrare in polizia e in magistratura.<ref name="blog">[http://www.onemoreblog.it/archives/017049.html ''La donna che fa sognare noialtri sudditi''], [[Giuseppe Guastella]], 21 luglio 2007</ref> [[Commissario di polizia|Commissario]] dal 1989, {{cnSenza fonte|si meritò un encomio solenne dall’allora [[Capo della polizia - direttore generale della pubblica sicurezza|capo della Polizia]], [[Vincenzo Parisi]], per aver ben gestito l’emergenza dovuta agli sbarchi dall'Albania in Puglia.}} Il 28 agosto 2005, in un incidente automobilistico sulla strada tra [[Francavilla Fontana]] e [[Sava (Italia)|Sava]], nel [[Provincia di Taranto|tarantino]], perde entrambi i genitori: il padre Gaspare Forleo, 77 anni, avvocato ed ex sindaco di Francavilla Fontana, e sua moglie Stella Bungaro, 75 anni, insegnante di matematica. L'evento è stato definito dalla stessa Forleo "fortuito", ma su di esso sono stati espressi numerosi pareri discordanti, dovuti anche alle pesanti minacce ricevute dal magistrato e dirette anche ai suoi familiari.<ref name="morte">[http://qn.quotidiano.net/archivio_art.php?art=http://qn.quotidiano.net/2005/08/29/pages/artI5384858.html ''Schianto a Brindisi, muoiono i genitori del gip Clementina Forleo''] {{Webarchive|url=https://web.archive.org/web/20160303191005/http://qn.quotidiano.net/archivio_art.php?art=http%3A%2F%2Fqn.quotidiano.net%2F2005%2F08%2F29%2Fpages%2FartI5384858.html |date=3 marzo 2016 }}, [[Quotidiano.net]], 29 agosto 2005</ref>
 
=== Attività giurisdizionale ===
 
Il 27 giugno 2008 il [[Consiglio Superiore della Magistratura|CSM]] assolve Forleo dalle accuse riguardanti le sue dichiarazioni relative all'inchiesta Unipol, perché il fatto non costituisce illecito disciplinare.<ref>''[http://www.corriere.it/cronache/08_giugno_27/forleo_trasferimento_1e93a66e-4439-11dd-b2f6-00144f02aabc.shtml]'', [[Corriere della Sera]], 27 giugno 2008</ref>
In data 15 giugno 2012 la Forleo viene pure assolta dall'addebito concernente ritardi nella trattazioni di procedimenti pendenti alla data del suo trasferimento a Cremona, per insussistenza del fatto. A settembre 2010 [[Anna Finocchiaro]] la querela in merito alle informazioni rivelate da Ferdinando Imposimato sul vertice tenuto nell'ufficio della senatrice del PD a inizio giugno 2007 e la Forleo la denuncia per [[calunnia]].<ref>[https://carlovulpio.wordpress.com/2010/09/27/imposimato-ai-giudici-di-brescia-%E2%80%9Cecco-come-nell%E2%80%99ufficio-della-finocchiaro-si-decise-di-%E2%80%9Cfar-fuori%E2%80%9D-clementina-forleo%E2%80%9D-finocchiaro-querela-e-forleo-la-denunci/ Imposimato ai giudici di Brescia: “Ecco come nell'ufficio della Finocchiaro si decise di “far fuori” Clementina Forleo”. Finocchiaro querela e Forleo la denuncia per calunnia: “A Milano mi hanno scippato il caso scalate bancarie”.]</ref> La Forleo assume attualmente posizioni nettamente critiche verso il sistema politico-correntizio che contrassegna l'operato del CSM, come alla stessa evidenziato nell'intervista al settimanale ''[[Oggi (rivista)|Oggi]]'' pubblicata il 10 aprile 2012, nonché nella trasmissione ''Senti chi parla'' andata in onda su [[TG Norba 24]] e su [[Sky TG 24TG24]] il 3 giugno.
 
Dal 12 maggio 2014 è in servizio presso il Tribunale di Roma ove svolge le funzioni di Giudice per le indagini preliminari. In tale veste ha ordinato l'arresto di alcuni esponenti del clan Casamonica riconoscendo l'aggravante del metodo mafioso, poi confermata dalla Corte di Cassazione.
{{Controllo di autorità}}
{{Portale|biografie|diritto}}
 
[[Categoria:Studenti dell'Università di Bari]]
1 259 416

contributi