Differenze tra le versioni di "Couturier"

1 182 byte aggiunti ,  2 mesi fa
integrazione pagina Couturier: inserita definizione origine parola
m (→‎Altro: dimenticanza)
(integrazione pagina Couturier: inserita definizione origine parola)
 
{{disambigua}}
Parola di origine [[Lingua francese|francese]] (/kutu'rje/), adottata in [[Lingua italiana|italiano]] per definire un « sarto da donna », nel senso di artista di vestiti femminili, sarto di grande fama e di prestigio, sarto-artigiano e creatore di [[Alta moda]] femminile. Tuttavia, i couturier sono i fautori di prodotti di nicchia, fatti su misura e su commissione, si contrappongono agli stilisti del [[prêt-à-porter]] che presentano una [[Produzione di massa|produzione in serie]] di abiti. Si parla oggi anche della figura del "couturier design"
 
Viceversa, in [[Calabria]] e in [[Sicilia]], la parola d'importazione diventa nell'antica [[Dialetto|lingua dialettale]] « ''custureri'' », intesa come sarto da "couturier", ma più propriamente come il sarto degli umili (v. Vincenzo Di Giovanni, ''Filologia e letteratura siciliana: studii'', vol. 3, 1879, p. 228).
 
Come cognome si ricorda, fra gli altri, la fotoreporter militante d'Oltralpe [[Marie-Claude Vaillant-Couturier]] (Parigi, [[1912]] - ivi, [[1996]]), membro della [[Resistenza francese]], imprigionata nel [[campo di concentramento di Auschwitz]], fu poi preziosa testimone al [[processo di Norimberga]].
 
==Persone==
*'''[[Cathy Couturier]]''' – calciatrice francese
5 009

contributi