Differenze tra le versioni di "Fanja Kaplan"

 
{{Citazione|Il mio nome è Fanya Kaplan. Oggi ho sparato a Lenin. L'ho fatto da sola di mia propria iniziativa. Non rivelerò chi mi ha procurato la pistola. Non darò nessun dettaglio. Decisi di uccidere Lenin molto tempo fa. Lo considero un traditore della rivoluzione. Fui esiliata ad Akatui per aver partecipato a un attentato contro un ufficiale zarista a Kiev. Ho passato 11 anni in un duro campo di lavoro. Dopo la rivoluzione, fui liberata. Ero favorevole all'Assemblea Costituente e lo sono ancora adesso.<ref>[http://spartacus-educational.com/RUSkaplan.htm] Fanya Kaplan, Spartacus Educational]</ref>|Fanya Kaplan}}
 
Quando divenne chiaro che la Kaplan non avrebbe fatto il nome di eventuali complici, venne giustiziata il 3 settembre 1918 con un proiettile alla nuca.<ref name="how" /> Il suo cadavere venne cremato. {{Cn|L'ordine venne emanato da [[Jakov Sverdlov]] che, solo 6 settimane prima, aveva ordinato l'uccisione dello [[Zar Nicola II]] e della sua famiglia<sup>[''[[wikipedia:Uso delle fonti|senza fonte]]'']</sup>}}.
 
=== Effettiva colpevolezza ===