Differenze tra le versioni di "Olivastra seggianese"

nessun oggetto della modifica
{{CultivarOlivo|Immagine=|Didascalia=|Nome=olivastra seggianese|Regione=Toscana|Attitudine=olio|Portamento=semipendulo|Foglia=ellittico lanceolata, color verde grigio|Peso=|Forma=ellissoidale|Simmetria=lievemente asimmetrico|Colore=nero|Umbone=|Epicarpo=pruinoso con fitte lenticelle poco vistose|Endocarpo=mediamente grande, ellissoidale, simmetrico, rugoso|Mosca=medio bassa|Occhio di pavone=medio alta|Rogna=medio alta|Tignola=|Freddo=alta|Nebbia=medio alta|Siccità=|Autofertilità=no}}
Di probabile origine [[Toscana|toscana]], l’'''Olivastra seggianese''' è una delle [[cultivar di olivo]] dalla diffusione più scarsa sul territorio italiano, ma le sue caratteristiche ne hanno facilitato una certa fortuna anche all'estero.
 
== Storia ==
Già in antichità l'utilizzo dei frutti di questa cultivar particolare hanno influenzato lo stile vita degli abitanti del territorio. Abbiamo testimonianze risalenti al medioevo e all'[[Etruschi|epoca etrusca]] a confermare che già secoli fa si conoscevano alcune delle proprietà benefiche che caratterizzano questo prodotto, che veniva utilizzato come unguento curativo capace di sfiammare irritazioni o altre ferite. Principalmente l'uso del prezioso prodotto non veniva mai impiegato per uso culinario, bensì come olio per il corpo e per l'illuminazione delle lampade, nonché al commercio. Solamente del basso medioevo si inizierà ad utilizzarlo come condimento per cibi.
 
== Caratteristiche ==
 
=== La pianta d'olivastra ===
Le piante di questa cultivar raggiungono dimensioni molto notevoli e sono caratterizzate da rami fruttiferi con comportamento pensile.
Pianta rustica resiste molto bene anche alle basse temperature.
 
La cultivar “Olivastra Seggianese” è una pianta resistente alle basse temperature invernali che ne ha consentito la coltivazione, già in antichità. La pianta autoctona del territorio si sviluppa ad un’altezza compresa tra i 450 e i 650 mt s.l.m. sulle pendici del [[Monte Amiata]].
 
Le piante sono di grandi dimensioni, con chiome imponenti, caratterizzate da elevato vigore vegetativo ancora oggi coltivate in modo tradizionale, con oliva piccola e nocciolo grande, ma caratterizzata da una elevata resa in olio.
 
{{Portale|Agricoltura|cucina}}
 
[[Categoria:Cultivar di olivo]]
1 792

contributi