Differenze tra le versioni di "Lasagne (gastronomia)"

Lang-grc, cita
(grassetto come da manuale di stile wikipedia / iniziali minuscole secondo le regole ortografiche comuni)
(Lang-grc, cita)
|varianti =
}}
Con il termine '''lasagne''', o, più raramente, '''lasagna''' o '''lagana''' (dal [[lingua latina|latino]] ''làganum'' e dal [[greco antico]] ''làganon'', ''{{lang-grc|parentesi=si|nopunti=si|da=si|λάγανον'' nel significato di |láganon|floscio, molle)}}<ref>{{Cita web|url=http://www.garzantilinguistica.it/ricerca/?q=lagana|titolo=Lasagne|accesso=21 agosto 2017|}}</ref>), si indica un particolare formato di impasto, ottenuto tagliando in grossi quadrati, o rettangoli, la sfoglia di pasta madre. Costituiscono il più antico formato di pasta prodotto in Italia.<ref>{{Cita librocita|autore=Silvano Serventi, Françoise& Sabban|titolo=La Pasta|anno=2000|editore=Laterza|città=Bari|p=. 30|ISBN=88-420-6167-0}}.</ref>, potendosene trovare traccia già in epoca greco-romana<ref>{{Cita librocita|autore=Silvano Serventi, Françoise& Sabban|titolo=La Pasta|anno=2000|editore=Laterza|città=Bari|p=. 21|ISBN=88-420-6167-0}}.</ref>
 
== Origine ==
<ref>{{Cita libro|autore=Orazio Flacco|titolo=Satire|anno=I secolo a.C.|editore=|città=Roma|p=Tomo IV|pp=Lib. VI}}</ref>, ed il De re coquinaria, [[Marco Gavio Apicio|di Marco Gavio Apicio]] (''Patina Cotidiana'').<ref>{{cita libro |url=http://www.hs-augsburg.de/~harsch/Chronologia/Lspost04/Apicius/api_re04.html |titolo=De re coquinaria. Liber IV - Pandecter, II, 15 |autore=Marcus Gavius Apicius |wkautore=Marco Gavio Apicio |lingua=la |sito=Bibliotheca Augustana |accesso=11 marzo 2018}} Disponibile anche su Wikisource. Traduzione inglese con aggiunta di parole chiarificatrici in {{cita libro |url=http://penelope.uchicago.edu/Thayer/E/Roman/Texts/Apicius/4*.html |lingua=en |autore=W.M.Hill |anno=1936 |titolo=De Re Coquinaria of Apicius - Book IV - Miscellanea - n. 142 |sito=Lacus Curtius |accesso=11 marzo 2018}}|</ref>
 
Tuttavia si tratta di una pasta che delle lasagne attuali ci tramanda la forma e poco altro<ref>{{Cita librocita|autore=Serventi S., F.& Sabban|titolo=La Pasta|anno=2000|editore=Laterza|città=Bari|pp=. 16, 17, -18}}.</ref><ref>{{Cita web|url=http://www.cliffordawright.com/caw/food/entries/display.php/id/50/|titolo=The History of Macaroni|autore=Clifford Wright A.|data=|accesso=|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20160406073900/http://www.cliffordawright.com/caw/food/entries/display.php/id/50/|dataarchivio=6 aprile 2016|urlmorto=sì}}</ref>. L'impasto (composito), andava bollito e poi anche fritto come ci ricorda [[Isidoro di Siviglia|Isidoro da Siviglia]] ([[VI secolo|VI]]/[[VII secolo]]), che nella sua opera [[Etymologiae]] alla voce Laganum recita: trattarsi di “''una pasta larga e sottile, cotta prima nell'acqua, poi fritta nell'olio''”.<ref>{{Cita libro cita|autore=Silvano Serventi, Françoise& Sabban |titolo=La Pasta |anno=2000 |editore=Laterzapp. |città=Bari |pp=22,-23 |ISBN=88-420-6167-0}}.</ref>
 
In effetti bisogna attendere il [[XIII secolo|XIII]]/[[XIV secolo]] a Napoli in un ricettario anonimo, nel quale la lasagna assuma la sua veste moderna, e ciò sia nella composizione dell'impasto, che nella cottura della sfoglia così ottenuta.<ref>{{Cita libro|autore=Wright, Clifford A.|titolo=Lasagne|anno=1995|editore=Little, Brown|città=Boston|p=6|}}</ref><ref>{{Cita librocita|autore=Silvano Serventi, Françoise& Sabban|titolo=La Pasta|anno=2000|editore=Laterza|città=Bari|p=. 31|ISBN=88-420-6167-0}}.</ref>
 
Liber de coquina, lib. III ([[Napoli]] [[XIV secolo]]): <blockquote>''«De lasanis: ad lasanas, accipe pastam fermentatam et fac tortellum ita tenuem sicut poteris. Deinde, diuide eum per partes quadratas ad quantitatem trium digitorum. Postea, habeas aquam bullientem salsatam,et pone ibi ad coquendum predictas lasanas. Et quando erunt fortiter decocte, accipe caseum grattatum.»''<ref>{{Cita libro|autore=Anna Martellotti|titolo=I Ricettari di Federico II|anno=2011|editore=Leo S. Olschki|città=|pp=253, 254|ISBN=978-88-222-5442-9}}</ref></blockquote>
== Bibliografia ==
*''L'Italia della pasta'', Touring Club Italiano, 2003
* {{Cita libro|autore1=Silvano Serventi|autore2=Françoise Sabban|titolo=La pasta. Storia e cultura di un cibo universale|anno=2000|editore=Laterza|città=Roma-Bari|cid=Serventi & Sabban 2000|ISBN=88-420-6167-0}}
*''La pasta'', Editori Laterza, 2000
 
== Voci correlate ==
13 473

contributi