Differenze tra le versioni di "Cenchrinae"

m
typo
m (typo)
Sulla base di analisi molecolari il gruppo dei generi di questa sottotribù formano un [[clade]] ("clade delle setole"/''Bristle clade'') ben supportato, e formano il subclade definito "NAD–ME" (con una "via" fotosintetica di tipo [[Piante C4|tipo C<small>4</small>]] con guaina a fascio singolo). La caratteristica più evidente di questa sottotribù è la presenza delle setole nell'infiorescenza. La posizione e l'abbondanza delle setole è variabile: possono essere solitarie e presenti solo all'estremità dei rami, oppure numerose e associate ad ogni [[Glossario botanico#s|spighetta]], oppure solitarie e associate solo a poche spighette dell'infiorescenza.<ref name=Morr>{{Cita|Morronea et al 2012|pag. 344}}.</ref>
 
Le specie dell'ex genere ''Pennisetum'' <small>Rich.</small> dopo anni di prove e studi sono state circoscritte all'interno del genere più numeroso ''Cenchrus''. Il gruppo ''Cenchrus'' + "Pennisetum" è fortemente supportato nel formare un [[clade]] con dati morfologici e molecolari omogenei; inoltre forma dei taxa [[Ploidia|allopoliploidi]] da parte di genitori assegnati a entrambi i generi. ''Chamaeraphis'' e ''Pseudoraphis'' formano un "[[Cladistica|gruppo fratello]]". I generi ''Setaria'' e ''Cenchrus'', i più numerosi del gruppo, non sono [[Monofilia|monofiletici]]. Il genere ''Ixophorus'' è fortemente supportato come "[[Cladistica|gruppo fratello]]" dei generi ''Zuloagaea'' e ''Setariopsls''; questi tre generi hanno una distribuzione sovrapposta in [[Messico]] e [[America Centrale]]. In paticolareparticolare ''Ixophorus'' è un allopoliploide, formato dallo stesso evento di allopoliploidia che ha prodotto ''Zuloagaea bulbosa''. Tre generi ''Pseudochaetochloa'', ''Spinifex'' e ''Zygochloa'', tutti [[Glossario botanico#D|dioici]], formano un unico clade e sono caratterizzati da piante perenni dioiche in [[habitat]] asciutti, con dense inflorescenze [[Glossario botanico#C|capitate]]; formano inoltre ammassi vegetali collegati da lunghi [[Rizoma|rizomi]]. Dalle analisi molecolari ''Streptolophus'' e ''Paratheria'' risultano collegati e affini nel carattere morfologico della disarticolazione dei rami come una sola unità.<ref name=Kellogg/>
 
Per tutto questo gruppo è stata individuata la seguente [[sinapomorfia]]: sono presenti delle ramificazioni primarie, secondarie e / o terziarie che terminano in un apice sterile o in una setola. Le setole sono state interpretate in modo diverso, ma i dati sullo sviluppo e sull'espressione genica mostrano che sono rami sterili. Questo carattere non è presente (sembra essere perso) nei generi ''Alexfloydia'', ''Panicum antidotale'', ''Snowdenia'', ''Stereochlaena'', ''Whiteochloa'' e ''Zuloagaea''.<ref name=Kellogg/>
49 870

contributi