Differenze tra le versioni di "Giornata della Coscienza Nera"

fix nome festività nel testo + fix incipit
m (Mess ha spostato la pagina Giornata della Consapevolezza Nera a Giornata della Coscienza Nera senza lasciare redirect: nome più diffuso in lingua italiana (vedi ad es. https://www.articolo21.org/2018/11/a-genova-lviii-giornata-della-coscienza-nera/ o https://www.milanotoday.it/eventi/festa-giornata-nazionale-coscienza-nera.html))
(fix nome festività nel testo + fix incipit)
 
{{Ricorrenza
|nome = Giornata della ConsapevolezzaCoscienza NegraNera
|tipo = storico
}}
 
Il [[20 novembre]] in [[Brasile]] si celebra laLa '''Giornata Nazionale della ConsapevolezzaCoscienza Nera''', è una festività nazionale del [[Brasile]] creata nel 2003 e celebrata annualmente il [[20 novembre]]. Inizialmente inserita come ricorrenza nel calendario scolastico, pervenne poi essere istituita ufficialmente a livello nazionale dalla legge n. 12.519, del 10 novembre 2011 e dichiarata [[Giorno festivo|giornata festiva]] in circa un migliaio di città in tutto il paese e negli stati di [[Alagoas]], [[Amazonas (Brasile)|Amazonas]], [[Amapá]], [[Mato Grosso]] e [[Rio de Janeiro (stato)|Rio de Janeiro]] tramite decreti statali.<ref>{{Cita web|url= http://www.brasil.gov.br/governo/2014/11/mais-de-mil-cidades-tem-feriado-no-dia-da-consciencia-negra |accesso= 2 dicembre 2014 |titolo= Mais de mil cidades tem feriado no Dia da Consciência Negra|autore=Portal Brasil |data= 19 novembre 2014 |dataarchivio= 11 gennaio 2015|urlarchivio= https://web.archive.org/web/20150111021058/http://www.brasil.gov.br/governo/2014/11/mais-de-mil-cidades-tem-feriado-no-dia-da-consciencia-negra/ |urlmorto= sì}}</ref> Negli stati non aderenti alla legge, la responsabilità ricade sul singolo consiglio comunale che decide pertanto se la giornata verrà celebrata o meno.<ref name="terra"/>
 
La festività è dedicata all'inserimento del [[Movimento nero in Brasile|nero nella società brasiliana]] e<ref>{{Cita web|url= http://www.unesco.org/new/pt/brasilia/about-this-office/single-view/news/unesco_launches_campaign_for_black_awareness_day_20_november/#.VG4GQNLF_fI |accesso= 20 novembre 2014 |titolo= Unesco lança campanha para o Dia da Consciência Negra, 20 de novembro |autore=[[Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura|UNESCO]]|data=12 novembre 2012}}</ref> la data scelta coincide con la morte di [[Zumbi|Zumbi dos Palmares]], nel 1695, uno dei più grandi leader neri del Brasile che si batté per la liberazione del popolo contro il [[Schiavitù in Brasile|sistema schiavista]]. La Giornata della ConsapevolezzaCoscienza Nera è considerata importante perché riconosce nei [[Afro-brasiliano|discendenti africani]] un elemento importante nella costruzione della società brasiliana. La data, tra le altre cose, solleva interrogativi sul [[razzismo]], la [[discriminazione]], [[Egualitarismo|l'uguaglianza sociale]], l'inclusione dei neri nella società e [[Cultura afro-brasiliana|la cultura afro-brasiliana]]<ref name="govn"/> e prevede la promozione di forum, dibattiti e altre attività che valorizzano [[la cultura africana]].<ref name="sp"/>
[[File:Antônio_Parreiras_-_Zumbi_2.jpg|destra|miniatura|220x220px|[[Zumbi|Zombie of Palmares]] di Antônio Parreiras .]]
Storicamente, le celebrazioni del 20 novembre sono apparse nella seconda metà degli anni '70, nell'ambito delle lotte dei movimenti sociali contro il razzismo. Un sabato del 1970<ref name="gal"/> un gruppo di neri del [[Rio Grande do Sul]] stabilì il 20 novembre come Giornata per la loro ConsapevolezzaCoscienza<ref name="terra"/>, l'ideatore fu il poeta, professore e ricercatore (di Rio Grande do Sul) [[Oliveira Silveira]]. Silveira è stato uno dei fondatori del Gruppo Palmares, associazione che riunì a [[Porto Alegre]] attivisti e ricercatori della cultura nera brasiliana.<ref name="sp">{{Cita web|url= http://www.bibliotecavirtual.sp.gov.br/temas/sao-paulo/consciencia-negra-em-sao-paulo.php |titolo= Cultura africana e consciência negra |accesso= 2019-06-25|sito=www.bibliotecavirtual.sp.gov.br}}</ref> Nel 1971, anno di fondazione del Gruppo, Silveira propone una data per commemorare il valore della comunità nera e il suo fondamentale contributo al Paese. Per ore, uomini e donne parlarono della storia di Zumbi e di un altro re di Palmares, [[Ganga Zumba]], di come i neri furono portati [[Traffico di schiavi in Brasile|dall'Africa al Brasile]] e le caratteristiche proprie della schiavitù in Brasile. Recitarono anche poesie di [[Antônio de Castro Alves|Castro Alves]] e [[Solano Trindade]] (1908–1974). La data che inizialmente doveva essere scelta era il 13 maggio; il gruppo di gaúchos frequentava circoli che avevano per lungo tempo messo in discussione la legittimità di quest'ultima data per i neri. Una pubblicazione della [[Editora Abril|casa editrice Abril]] e altre ricerche sul quilombo dos Palmares portarono il gruppo a scegliere una nuova data: il 20 novembre, coincidente con la morte di Zumbi. Fu Oliveira Silveira, che sarebbe diventato uno dei più importanti intellettuali neri del paese a portare l'idea al gruppo, che approvò.
 
== Censura ==
 
== In Brasile ==
[[File:Comemorações_do_Dia_da_Consciência_Negra_na_Serra_da_Barriga_(22594572604).jpg|sinistra|miniatura|240x240px|Celebrazioni della Giornata della ConsapevolezzaCoscienza Nera a [[Serra da Barriga]], dove si trovava il [[Quilombo dos Palmares]].]]
Diversi stati e più di mille città nel paese adottarono la causa e istituirono la giornata attraverso leggi municipali e decreti statali.<ref name="govn">{{Cita web|urlarchivio= https://web.archive.org/web/20150111021058/http://www.brasil.gov.br/governo/2014/11/mais-de-mil-cidades-tem-feriado-no-dia-da-consciencia-negra/ |dataarchivio=11 gennaio 2015 |url= http://www.brasil.gov.br/governo/2014/11/mais-de-mil-cidades-tem-feriado-no-dia-da-consciencia-negra |titolo= Mais de mil cidades tem feriado no Dia da Consciência Negra |accesso= 2019-06-25|data=2018-11-20|lingua=pt-br|editore=Governo do Brasil}}</ref> [[Alagoas]] fu il primo stato brasiliano a dichiarare come festivo il giorno della consapevolezzacoscienza nera, nel 1955. Fu proprio ad Alagoas, allora appartenente al [[Capitaneria di Pernambuco|Pernambuco]], che nacque Zumbi. Il [[Quilombo dos Palmares]], il più famoso per la sua resistenza e organizzazione nei diversi villaggi e considerato anche il più grande quilombo territoriale del Brasile si trovava a [[Serra da Barriga]], nell'attuale comune di [[União dos Palmares]]. La comunità dei quilombola durò circa cento anni e al suo apice, ospitò dai 25.000 ai 30.000 negri.<ref name="terra">{{Cita web|url=https://www.terra.com.br/noticias/educacao/voce-sabia/qual-a-origem-do-dia-da-consciencia-negra,29c1125444272410VgnVCM20000099cceb0aRCRD.html |titolo= Qual a origem do Dia da Consciência Negra?|accesso= 2019-06-25 |lingua=pt-BR|editore=Terra}}</ref>
 
La giornata rende omaggio al leader del Quilombo dos Palmares, Zumbi, simbolo della resistenza nera in Brasile, ucciso in un'imboscata dalle truppe coloniali brasiliane nel 1695 in seguito agli attacchi al Quilombo de Palmares. La testa di Zumbi venne esposta in una piazza pubblica.<ref name="gal">{{Cita web|url=https://www.geledes.org.br/grupo-que-idealizou-o-dia-da-consciencia-negra-teve-de-dar-explicacoes-ditadura/ |titolo= Grupo que idealizou o Dia da Consciência Negra teve de dar explicações à ditadura |accesso= 2019-06-25|data=2018-11-20|lingua=pt-BR|opera=Geledés}}</ref> L'importanza della giornata si rafforzò a partire dal 1978, quando nel paese apparve il [[Movimento nero unificato|Movimento Unificato Nero]] (MNU), che trasformò la data in una ricorrenza nazionale. Dal 1997 Zumbi fa parte del [[Libro degli Eroi della Patria]], nel [[Pantheon della Patria e della Libertà]].
[[File:Basílica_do_Carmo_-_Recife_(PE).jpg|miniatura|240x240px|[[Basilica e Convento di Nossa Senhora do Carmo (Recife)|Pátio do Carmo]], a [[Recife]], capitale del [[Pernambuco]], dove fu esposta la testa di Zumbi dos Palmares fino alla completa decomposizione. <ref>{{Cita web|url= https://www.brasildefatope.com.br/2018/11/27/territorios-de-memoria-e-resistencia |accesso= 12 novembre 2019 |titolo= Territórios de memória e resistência |editore=Brasil de Fato |autore= Marcos Barbosa |data= 27 novembre 2018 |lingua= pt }}</ref>]]
Secondo la storica della Fondazione Culturale Palmares, Martha Rosa Queiroz, la data è un modo trovato dalla popolazione nera per rendere omaggio al leader al tempo dei quilombos, rafforzando così miti e riferimenti storici della cultura nera in Brasile e rafforzando così anche la leadership attuale. "È il giorno per ricordare il triste assassinio di Zumbi, considerato per legge un eroe nazionale per aver combattuto il razzismo", dice: La legge federale del 2011 (12.519) stabilisce il 20 novembre come Giornata nazionale della ConsapevolezzaCoscienza Nera. L'adozione dei giorni festivi rimane a discrezione delle varie leggi comunali. Diverse attività si svolgono durante la settimana della suddetta data, come corsi, seminari, workshop, udienze pubbliche e marce tradizionali.<ref name="terra"/>
 
Nel 2003, La Giornata della ConsapevolezzaCoscienza Nera è entrata nel calendario scolastico con una legge che impone l'insegnamento della [[Afro-brasiliani|storia]] e della [[cultura afro-brasiliana]] nelle scuole. Otto anni dopo, l'allora presidente [[Dilma Rousseff]] ha ufficializzato la data come Giornata Nazionale di Zumbi e della consapevolezzacoscienza nera.
 
Due anni dopo la prima celebrazione, l'interrogatorio del gruppo gaúcho divenne notizia nazionale. "Questo è stato il momento più glorioso della storia dei neri in Brasile e, purtroppo, la nostra storiografia lo sminuisce sempre più nel tempo persino nella presentazione degli avvenimenti principali", ha detto [[Oliveira Silveira]] al [[Jornal do Brasil]].<ref name="gal"/> Da quel momento in poi le manifestazioni che ricordano personalità di individui neri dimenticati, importanti da un punto di vista storico iniziarono ad essere replicate in altri angoli del paese, ogni novembre. Nel Rio Grande do Sul, ad esempio, luogo in cui nacque il Gruppo Palmares (sebbene una legge del 1987 includesse la giornata nel calendario ufficiale) non è un giorno festivo.
158 982

contributi