Differenze tra le versioni di "Maddalena Laura Sirmen"

m (Bot: aggiungo template {{Collegamenti esterni}} (ref))
L'unico motivo per cui una ragazza poteva lasciare l'Ospedale era il matrimonio. Tartini, che aveva preso a cuore il talento della giovanissima Maddalena, nel 1766 si adoperò per combinare un matrimonio di comodo che la liberasse, trovandole al tempo stesso un contratto presso la corte di [[Dresda]], ma il suo tentativo non andò a buon fine. L'anno successivo ella si sposò con il violinista e compositore Lodovico Sirmen (1738-1812).
 
Nel 1768 la coppia iniziò un lungo viaggio che li porterà ad riscuotere grandi successi attraverso l'Europa. Suonarono a [[Torino]] e diverse volte ai [[Concert Spirituel]] a [[Parigi]], dove nel [[1769]] pubblicò sei quartetti per archi: anche se il frontespizio reca la dicituradidascalia "Composti Da Lodovico, E Madelena Laura Syrmen", stilisticamente tali composizioni sono interamente attribuibili a costei. Nel gennaio del 1771, la Sirmen fu a Londra, dove venne annunciata come "the celebrated Mrs Lombardini Sirmen"; ella riscosse numerosi consensi come violinista per due stagioni consecutive, suonando in varie serie di concerti e teatri, mentre nella seconda fu attiva con ugual successo come cantante. Sempre nella capitale inglese nel 1772-3 diede alle stampe i suoi sei concerti per violino Opera 3. Dopo il soggiorno inglese, suonò e cantò in diverse città italiane, nuovamente a Parigi, a [[Dresda]] e nel 1783 a [[San Pietroburgo]]. Nel 1785 apparve nuovamente ai Concert Spirituel, dove tuttavia i suoi concerti per violino furono criticati per il loro stile ormai fuori moda. Declinando la sua carriera, la Sirmen si stabilì definitivamente a Ravenna e nella città natale, dove trascorse il resto della sua vita.
 
== Considerazioni sull'artista ==
43 062

contributi