Differenze tra le versioni di "Classe sociale"

ciao
m (Annullate le modifiche di 82.61.154.237 (discussione), riportata alla versione precedente di Doc.tor.19.93)
Etichetta: Rollback
(ciao)
{{Citazione|C'erano sei ordini che i romani chiamavano classi, dal greco ''klêseis'' [chiamate] (dall'imperativo del verbo ''kaleo'', che in greco è ''kalei'' e in latino ''cala'' [chiama!]). Infatti i romani anticamente anziché classi dicevano ''caleses''). |[[Dionigi di Alicarnasso]], ''[[Antichità romane (Dionigi di Alicarnasso)]]'', IV, 18}}
Una '''classe sociale''' è una aggregazione di individui all'interno di una struttura [[Gerarchia|gerarchica]] di uno [[stratificazione sociale|stato]] o di una [[popolazione]]; è individuata come un gruppo omogeneo di individui, sia da un punto di vista [[Economia|economico]] (lavoro, casa, vestiario), sia sul versante [[cultura]]le (livello di istruzione, titolo di studi, [[cultura generale]]).
 
Il concetto di classe nella [[sociologia]], comunque centrale, è di varia definizione a seconda degli autori. Semplificando, abitualmente un gruppo di persone che si trova in una posizione simile nell'ambito della struttura governata dalle relazioni economiche e politiche di una società, viene a formare una classe sociale.A volte il termine viene usato impropriamente come sinonimo di [[status sociale]].
 
Una famosa definizione di classe sociale è quella [[Karl Marx|marxiana]], in cui si intende per classe un insieme di individui che hanno lo stesso posto nella produzione sociale e in conseguenza lo stesso rapporto con i mezzi della produzione. Nella successiva tradizione [[Marxismo|marxista]], al concetto di classe si legano la [[coscienza di classe]] e la [[lotta di classe]].
 
== Cenni storici ==
Utente anonimo