Differenze tra le versioni di "Tawan karang"

nessun oggetto della modifica
 
Il '''tawan karang'''<ref>{{cita web|lingua=ba|autore= Muhammed Rahyu Zami |url =https://www.kompas.com/skola/read/2020/10/21/152902869/perlawanan-bali-terhadap-belanda?page=all
|pubblicazione=KOMPAS.com|titolo= TAWAN KARANG DALAM PERPOLITIKAN KOLONIAL BELANDA DENGAN RAJA-RAJA BALI BERDASARKAN SURAT-SURAT KONTRAK ABAD KE-19 |accesso=29 novembre 2020}}</ref> e’è il nome di una [[tradizione]] autoctona dell’ isoladell’isola di [[Bali]] in [[Indonesia]], per cui si permetteva ai [[regno di Bali|regni]] di impossessarsi di ogni bene od oggetto di un naufragonaufragio e il [[saccheggio]] di qualunque [[relitto]] presente nei loro mari. Tale diritto era comune a tutti i popoli dell'[[Oceano Indiano]] meridionale.
==Etimologia del nome==
 
==Storia==
Il tawan karang, anche ''hak tawan karang'', era la tradizionale legge balinese che dava ai [[regno di Bali| regni di Bali]] il diritto di rivendicare le navi (ed il loro contenuto) che si arenavano o affondavano nei mari o sulla costa del loro territorio. Essa era una tradizione antichissima, in vigore nell’Oceano Indiano sin dal [[IX]] o [[X]] secolo<ref>{{cita libro|lingua=en|titolo=The Last Stand of Asian Autonomies: Responses to Modernity in the Diverse States of Southeast Asia and Korea, 1750–1900|autore=Anthony Reid|pubblicazione=Palgrave Macmillan|anno=1997}}</ref>.
 
Il ‘’tawan karang’’ aveva un regolamento preciso per cui il [[bottino]] veniva diviso in parti uguali tra il regno, sulla quale spiaggia si fosse avuto il ritrovamento, e all’intera comunita’comunità balinese<ref>{{cita news|lingua=en|auotore=Guermonprez, J. F.|anno= 1989|titolo= Dual sovereignty in nineteenth‐century Bali|url= https://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/02757206.1989.9960797|pubblicazione=History and Anthropology}}</ref>
 
A fine [[XIX]] secolo<ref>{{cita libro|lingua=en|autore=Creese, H.|anno= 1997|pubblicazione=Mitchigan University, USA|titolo= New Kingdoms, Old Concerns: Balinese Identities in the Eighteenth and Nineteenth Centuries}}</ref>, questa pratica venne in profonda collisione con gli interessi espansionistici [[Impero coloniale olandese |olandesi]]. La [[compagnia olandese delle Indie orientali]] ebbe grandi perdite nei mari balinesi, dando vita a continui [[Intervento olandese a Lombok ed a Karangasem|conflitti]]. Dal [[1846]], impero coloniale olandese<ref>{{cita libro|ingua=en|titolo= The National History of Indonesia, volume IV |anno=|autore= Sartono Kartodi |anno=1975}} </ref> cerco’cercò di forzare l’isola ad abolirne uso, che rimase attiva in diversi regni balinese fino al 1906.
 
==Galleria==
3 242

contributi