Differenze tra le versioni di "Cosimo Puttilli"

m
fix wikilink
m (Annullate le modifiche di Generiso (discussione), riportata alla versione precedente di Jaqen)
Etichetta: Rollback
m (fix wikilink)
 
|Nome = Cosimo Puttilli
|Immagine = Cosimo Puttilli e Pietro Mennea.jpg
|Didascalia = Cosimo Puttilli con [[Pietro Mennea]].
|Sesso = M
|CodiceNazione = {{ITA}}
|Altezza =
|Peso =
|Disciplina = Atletica leggera
|Specialità = [[Marcia (atletica leggera)|Marcia]]
Nato a Barletta da una famiglia umile, è stato carpentiere e panettiere prima di intraprendere la carriera di sportivo.
 
È diventato campione italiano il 9 ottobre [[1938]] nella 50 km di marcia da [[Milano]] a [[Como]].
La sua carriera è stata condizionata dal periodo bellico e negli anni del [[fascismo]] si è arruolato per la [[Milizia ferroviaria]]. Dopo la [[seconda guerra mondiale]] fu definito "atleta di regime" ed ebbe difficoltà a restare nel mondo dell'atletica.
 
Nonostante questo, riuscì a diventare campione italiano di marcia sui 50 km per la seconda volta il 21 settembre [[1947]] sulle strade tra Barletta, [[Andria]] e [[Trani]].
La sua carriera è durata diciotto anni, ma fu escluso dai [[Giochi della XIV Olimpiade|Giochi olimpici del 1948]] di [[Londra]], a detta di alcuni per la sua provenienza meridionale.
 
Nel 1988, in occasione del cinquantenario dalla conquista del primo titolo italiano, a Barletta venne organizzata una cerimonia pubblica in suo onore con la consegna di una medaglia d'oro.
 
[[Pietro Mennea]] alle origini vedeva in Puttilli come un mito da raggiungere e superare e tra i due c'è sempre stata stima reciproca. Puttilli considerava Mennea come un suo erede, anche se eccellevano in diverse specialità.<ref>{{cita newsweb|url=http://www.ecodibergamo.it/stories/Sport/361793_pietro_mennea_e_il_primo_allenatore_mio_zio_cosimo_scopr_il_talento/|titolo=Mennea e il primo allenatore: <<Mio zio Cosimo scoprì il talento>>|pubblicazione=[[L'Eco di Bergamo]].it|data=23 marzo 2013|accesso=24 giugno 2013}}</ref>
 
In suo onore, agli inizi del [[XXI secolo]] gli fu intitolato lo [[Stadio Cosimo Puttilli|stadio di Barletta]], fino ad allora chiamato semplicemente comunale.
 
== Campionati nazionali ==
* '''2''' volte [[Campionati italiani assoluti di atletica leggera|campione nazionale assoluto]] di [[marcia 50 km]] (1938, 1947)
 
;1938
* {{Med|O|CI|nome}} ai [[Campionati italiani maschili assoluti di atletica leggera 1938|Campionaticampionati italiani assoluti]] ([[Milano]]-[[Como]]), marcia 50&nbsp;km - 4h39'57"0
 
;1947
* {{Med|O|CI|nome}} ai [[Campionati italiani maschili assoluti di atletica leggera 1947|Campionaticampionati italiani assoluti]] ([[Barletta]]-[[Andria]]-[[Trani]]), marcia 50&nbsp;km - 4h38'55"0
 
== Note ==
 
== Collegamenti esterni ==
* [http{{cita web|url=https://www.barlettalive.it/news/Attualit%C3%A0/227760/news.aspx |titolo=Centenario della nascita di Cosimo Puttilli, campione di marcia. Ecco il ricordo di Nino Vinella] BarlettaLive.it}}
 
{{portalePortale|atletica leggera|biografie}}
160 298

contributi