Differenze tra le versioni di "Winston Churchill dopo la Seconda guerra mondiale (1945-1965)"

m
Churchill fu coinvolto nell'attrito tra Eden e Dulles (giugno 1954). Nel viaggio di ritorno da un'altra conferenza angloamericana, il diplomatico [[Pierson Dixon]] paragonò le azioni degli Stati Uniti in [[Guatemala]] alla politica sovietica in Corea e in [[Guerra civile greca|Grecia]], facendo ribattere a Churchill che il [[Guatemala]] era un "''posto di cui non ho mai sentito parlare''". Churchill desiderava ancora compiere un viaggio ufficiale a [[Mosca (Russia)|Mosca]] e minacciò di rassegnare le dimissioni, provocando una crisi di governo quando [[Robert Gascoyne-Cecil, V marchese di Salisbury|Lord Salisbury]] minacciò di dimettersi a sua volta se Churchill avesse fatto a modo suo. Alla fine i sovietici proposero una conferenza delle cinque grandi potenze, che però non ebbe seguito dopo che Churchill si dimise. Entro l'autunno Churchill aveva nuovamente rimandato le sue dimissioni<ref>Gilbert, pp. 1009–17</ref><ref>Charmley 1995, pp. 289–91</ref>.
 
[[Anthony Eden]], terminata la convalescenza dalle sue operazioni, divenne una figura importante sulla scena mondiale nel [[1954]], guidando [[Conferenza di Ginevra (1954)|i negoziati di Ginevra per la pace in Indocina]], siglando un accordo diplomatico con l'Egitto e un accordo tra i paesi dell'Europa occidentale dopo il rifiuto francese di aderire alla [[Comunità europea di difesa|CED]]<ref>Gilbert, pp. 298–300</ref>. Consapevole del fatto che stava decadendo sia fisicamente che mentalmente, Churchill alla fine si dimise primo ministro nel [[1955]] e gli succedette [[Anthony Eden]], che era stato a lungo il suo ambizioso protetto (tre anni prima, Eden aveva sposato la nipote di Churchill, [[Clarissa Eden|Anne Clarissa Spencer-Churchill]], il suo secondo matrimonio). Poco prima delle sue dimissioni, Churchill soffrì per un periodo di [[sonnambulismo]], una condizione alla quale era incline al momento delle dimissioni. Fu considerato come l'uomo politico che aveva avuto la più lunga carriera ministeriale nella politica britannica moderna<ref>https://www.bbc.com/news/uk-politics-22858351</ref>. Churchill subì un altro lieve ictus nel dicembre del [[1956]].
 
=== Ultimi anni e morte ===
2 036

contributi