Differenze tra le versioni di "Alcmeone di Crotone"

(→‎Biografia: inserito il riferimento all'edizione italiana del Diels-Kranz)
Etichetta: Editor wikitesto 2017
 
Per il periodo storico in esame (VI-V secolo a.C.), la distinzione tra fisiologia/filosofia e medicina risultava essere non ancora strutturata: non solo «la linea di demarcazione fra questi due ambiti doveva essere fluida», ma all'interno dell'indagine ''"perì physeos"'' confluivano sia lo studio della natura, che del corpo umano e, più in generale, per gli enti tutti, apprezzati e osservati nella loro globalità.<ref>A. Krug, ''La medicina nel mondo classico'', trad. it. Firenze 1990, Giunti, pp. 47 e ss.</ref>
 
Il primo frammento pervenutoci di Alcmeone contrappone l'onniscienza certa e immutabile degli dei alla scienza mutevole e ipotetica degli uomini che desumono le proprie tesi dai segni visibili nei corpi esaminati:
{{quote|Sulle cose invisibili e sulle cose mortali solo gli dei hanno la certezza, ma agli uomini è dato il congetturare.|''Fr.'' 1<ref name="OCLC260223308">{{cita libro|autore=Rocco Ronchi|url=https://books.google.it/books?id=umD3OZ-NlvAC&pg=PA33&lpg=PA33|titolo=La scrittura della verità: per una genealogia della teoria|pagina=33|editore=Jaca Book|anno=1996|ISSN= 2239-5911|serie=Di fronte e attraverso (n. 409), Lo spoglio dell'occidente (n.3)|oclc=260223308|isbn=9788816404090}}</ref>}}
{{quote|Non congetturare a caso delle cose più grandi.|Alcmeone di Crotone<ref name="OCLC260223308" />}}
Tuttavia, tale sapere non viene ancora associato alla filosofia o alla teologia umane.
 
== La salute come equilibrio tra proprietà opposte ==
Utente anonimo