Differenze tra le versioni di "Società dei Quaranta di Darmstadt"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  1 anno fa
Corretto: "vicepresidente"
(→‎Note: fix)
(Corretto: "vicepresidente")
[[Hermann Spiess]],<ref>{{Cita web|cognome=Ragsdale|nome=Crystal Sasse|titolo=Hermann Spiess|url=http://www.tshaonline.org/handbook/online/articles/fsp11|opera=Handbook of Texas Online|editore=Texas State Historical Association|accesso=30 gennaio 2011}}</ref> [[Ferdinand Ludwig Herff]]<ref name="Ferdinand Ludwig Herff">{{Cita web|cognome=Stembridge|nome=Vernie A|titolo=Ferdinand Ludwig Herff|url=http://www.tshaonline.org/handbook/online/articles/fhe27|opera=Handbook of Texas Online|editore=Texas State Historical Association|accesso=20 gennaio 2011}}</ref> e [[Gustav Schleicher]] <ref>{{Cita web|cognome=Heinen|nome=Hubert Plummer|titolo=Gustav Schleicher|url=http://www.tshaonline.org/handbook/online/articles/fsc09|opera=Handbook of Texas Online|editore=Texas State Historical Association|accesso=20 gennaio 2011}}</ref> fondarono la '''Società dei Quaranta di Darmstadt''' (in tedesco: ''Darmstadt Die Vierziger''), talvolta indicata anche come Colonia Socialista. I fondatori, come del resto molti dei coloni che ne facevano parte, provenivano dalla città tedesca di [[Darmstadt]], da cui il nome. L'idea iniziale del gruppo era di costituire una comune socialista nel [[Wisconsin]].
 
Spiess e Herff vennero avvicinati a [[Wiesbaden]] dal vicepresientevicepresidente e segretario dell' ''[[Adelsverein]]'', il conte Carl Frederick Christian von Castell-Castell,<ref>{{Cita web|cognome=Brister|nome=Louis E|titolo=Count Carl of Castell-Castell|url=http://www.tshaonline.org/handbook/online/articles/fcaap|opera=Handbook of Texas Online|editore=Texas State Historical Association|accesso=16 gennaio 2011}}</ref> che aveva stretto un patto con 200 famiglie di coloniecoloni per il territorio della [[concessione Fisher-Miller]] in [[Texas]]. La società venne contattata nella speranza di poter attrarre ulteriori persone per colonizzare l'area, con la promessa di ricevere contributi, viveri e provvigioni per un anno, periodo dopo il quale ci si aspettava che la colonia potesse essere autonoma.<ref>King (1967) p.122</ref> Le colonie fondate erano quelle di [[Castell, Texas|Castell]],<ref>{{Cita web|cognome=Heckert-Greene|nome=James B|titolo=Castell, Texas|url=http://www.tshaonline.org/handbook/online/articles/hnc23|opera=Handbook of Texas Online|editore=Texas State Historical Association|accesso=20 gennaio 2011}}</ref> Leiningen, [[Bettina, Texas|Bettina]],<ref>{{Cita web|cognome=Lich|nome=Glen E|titolo=Bettina, Texas|url=http://www.tshaonline.org/handbook/online/articles/hvb55|opera=Handbook of Texas Online|editore=Texas State Historical Association|accesso=20 gennaio 2011}}</ref> Schoenburg e Meerholz nella [[contea di Llano]]; Darmstädler Farm nella [[contea di Comal]] e [[Tusculum, Texas|Mills County]] nella [[Contea di Kendall (Texas)|contea di Kendall]].<ref>{{Cita web|cognome=Lich|nome=Glen E|titolo=The Forty|url=http://www.tshaonline.org/handbook/online/articles/pnf02|opera=Handbook of Texas Online|editore=Texas State Historical Association|accesso=20 gennaio 2011}}</ref> Il progetto coloniale si ridusse alla sopravvivenza dei soli insediamenti di Castell e di Tusculum. I coloni dovettero lasciare il terreno al termine della concessione; alcuni si spostarono altrove in America, altri tornarono in Germania.
 
==I "Quaranta"==
Utente anonimo