Differenze tra le versioni di "Valore di aspettazione del vuoto"

nessun oggetto della modifica
In [[teoria quantistica dei campi]] il '''valore di aspettazione del vuoto''' (detto anche condensato o semplicemente VEV) di un [[operatore (matematica)|operatore]] è la sua media nello stato vuoto.
 
Il valore di aspettazione del vuoto di un operatore <var>O</var> è solitamente indicato con <math>\langle O\rangle</math>. Il concetto di VEV è importante nell'ambito della teoria per lavorare con le [[Funzione di correlazione|funzioni di correlazione]]. Uno degli esempi più noti è l'[[effetto Casimir]]. Il VEV è anche importante nella teoria della [[rottura spontanea di simmetria]].
 
Il VEV è anche importante nella teoria della [[rottura spontanea di simmetria]]. Alcuni esempi sono:
Alcuni esempi sono:
 
a) Il [[campo di Higgs]], cheil ha uncui valore di aspettazione del vuoto di 246 GeV; questo valore diverso da zero permette(246 GeV) determina tramite alil [[meccanismo di Higgs]] di conferirela [[massa (fisica)|massa]] aidelle [[FermioneParticella elementare|fermioniparticelle elementari]] dotati(ad dieccezione caricadei elettrica[[Neutrino|neutrini]]).
 
b) Il [[condensato chirale]], che è un parametro della rottura della [[simmetria chirale]] in una teoria in cui i [[fermione|fermioni]] sono privi di massa. In una teoria con uno o più [[campo chirale|campi chirali]], siglati dal simbolo ψ<sub>α</sub>, con una simmetria di sapore chirale in relazione coi campi, se il valore del vuoto atteso <math><\bar{\psi_\alpha} \psi_\beta></math> è diverso da zero, allora si dice che si è formato un condensato chirale.
2 825

contributi