Vicepresidente: differenze tra le versioni

m
→‎Vicepresidente della repubblica: Aggiunta la figura di Presidente supplente.
m (Annullate le modifiche di 2A01:CB19:38E:5D00:60DA:912C:31CB:2727 (discussione), riportata alla versione precedente di Ruthven)
Etichetta: Rollback
m (→‎Vicepresidente della repubblica: Aggiunta la figura di Presidente supplente.)
 
==Vicepresidente della repubblica==
Il ''vicepresidente della repubblicaRepubblica'' (o semplicemente ''vicepresidente'', in relazione al titolo ufficiale del presidente) è l'[[organo monocratico]] che in una [[repubblica]] esercita le funzioni di [[capo dello stato]] in caso di assenza o impedimento del medesimo.
 
Quest'organo è di solito presente nelle [[repubblica presidenziale|repubbliche presidenziali]], sul modello degli [[Stati Uniti]], mentre le [[repubblica parlamentare|repubbliche parlamentari]] e [[repubblica semipresidenziale|semipresidenziali]] ne sono solitamente prive (un'eccezione è rappresentata dall'[[India]]).<ref>Non c'è un vicepresidente della repubblica nemmeno laddove le funzioni di capo dello stato sono esercitate da un [[organo collegiale]], come nelle [[repubblica direttoriale|repubbliche direttoriali]] e negli [[stato comunista|stati comunisti]]. Tale organo collegiale, però, può avere, oltre ad un presidente, uno o più vicepresidenti</ref> Se non è prevista la figura del vicepresidente, a sostituire il capo dello stato è chiamato, secondo gli ordinamenti, il presidente di una delle camere, per lo più [[camera alta|quella alta]] (come in [[Italia]], ove vi è la figura del [[Presidente supplente della Repubblica Italiana|Presidente supplente]]; ma in [[Polonia]] è invece la [[camera bassa]]), o il [[primo ministro]] (come in [[Russia]]). Questa soluzione è adottata anche dagli ordinamenti che hanno il vicepresidente, in caso di assenza o impedimento sia dello stesso, sia del presidente (in India, però, la supplenza spetta, in tal caso, al presidente della [[corte suprema]]).
 
Dove è prevista la figura del vicepresidente, lo stesso può essere eletto simultaneamente al presidente (è il caso degli Stati Uniti dove si vota su candidature congiunte, il cosiddetto ''ticket''), eletto separatamente o nominato dal presidente dopo la sua elezione; vi sono anche ordinamenti in cui i vicepresidenti sono due (ad esempio, in [[Costa Rica]]).
141

contributi