Differenze tra le versioni di "Irlanda del Nord"

Ripristinata nomenclatura originale
(Ripristinata nomenclatura originale)
A partire dalla firma dell'[[accordo del Venerdì Santo]] nel 1998, l'Irlanda del Nord ha ampi margini di auto-governo all'interno del Regno Unito; secondo tale accordo, coopera con la Repubblica d'Irlanda in alcuni ambiti, mentre altri temi sono riservati al governo britannico, anche se la Repubblica d'Irlanda "può proporre nuovi punti di vista e opinioni" con "sforzi determinati a risolvere i disaccordi tra i due governi".<ref name="gfa">{{Cita pubblicazione|url=http://peacemaker.un.org/node/1697|titolo=Northern Ireland Peace Agreement (The Good Friday Agreement)|autore1=Government of the United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland|autore2=Government of Ireland|anno=1998}}</ref>
 
L'Irlanda del Nord fu creata nel 1921, quando [[Partizione d'Irlanda|l'isola d'Irlanda fu divisa]] train Ulster"Irlanda eddel Nord" e "Irlanda del EireSud" con una legge del 1920 del [[Parlamento del Regno Unito]]; diversamente dall'Irlanda centrale edel meridionaleSud, che sarebbe divenuta lo [[Stato Libero d'Irlanda]] nel 1922, la maggioranza della popolazione dell'Irlanda del Nord era [[unionismo in Irlanda|unionista]] e lealista con il [[Regno Unito]]<ref>{{Cita web|url=http://www.uup.org/policy/standing-up-for-northern-ireland/index.php|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20090504140541/http://www.uup.org/policy/standing-up-for-northern-ireland/index.php|dataarchivio=4 maggio 2009|titolo=Standing up for Northern Ireland|editore=[[Partito Unionista dell'Ulster]]|accesso=2 agosto 2008|urlmorto=sì}}</ref> in quanto gran parte della popolazione era [[protestantesimo|protestante]] e discendente di [[Plantation of Ulster|coloni provenienti dalla Gran Bretagna]] (diffuso qui infatti è l'uso dello [[Lingua scots|scots]], una lingua germanica nata accanto all'inglese standard in Scozia, quindi in Gran Bretagna, importata dai coloni scozzesi nel diciassettesimo secolo); tuttavia, una minoranza significativa, principalmente [[cattolicesimo|cattolica]], era [[nazionalismo irlandese|nazionalista]] e repubblicana, e voleva pertanto una Irlanda unita indipendente dal dominio britannico.<ref>Richard Jenkin, 1997, ''Rethinking ethnicity: arguments and explorations'', SAGE Publications: London: "In Northern Ireland the objectives of contemporary nationalists are the reunification of Ireland and the removal of British government."</ref><ref>Peter Dorey, 1995, ''British politics since 1945'', Blackwell Publishers: Oxford: "Just as some Nationalists have been prepared to use violence in order to secure Irish reunification, so some Unionists have been prepared to use violence in order to oppose it."</ref><ref>{{Cita web|url=http://www.sinnfein.ie/policies/document/155|titolo=Strategy Framework Document: Reunification through Planned Integration: Sinn Féin's All Ireland Agenda|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20060716075752/http://www.sinnfein.ie/policies/document/155|dataarchivio=16 luglio 2006|urlmorto=sì}} Sinn Féin. Retrieved 2 August 2008.</ref><ref>{{Cita web |url=http://www.sdlp.ie/policy_details.php?id=78 |titolo=Policy Summaries: Constitutional Issues |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20090618145438/http://www.sdlp.ie/policy_details.php?id=78 |dataarchivio=18 giugno 2009 |editore=[[Partito Socialdemocratico e Laburista]] |accesso=2 agosto 2008 |urlmorto=sì }}</ref> Oggi, i primi si descrivono generalmente come britannici, mentre i secondi come irlandesi; alcune persone di entrambe le comunità si definiscono nord-irlandesi.<ref>{{Cita web|url=http://www.ark.ac.uk/nilt/2010/Community_Relations/NINATID.html |titolo=Which of these best describes the way you think of yourself? |anno=2011 |sito=Northern Ireland Life and Times Survey |accesso=21 agosto 2011}}</ref>
 
Storicamente, l'Irlanda del Nord era segnata da discriminazione e ostilità tra le due comunità, in quella che [[David Trimble]], vincitore del [[Premio Nobel per la pace]], definì una "casa fredda" per i cattolici. Verso la fine degli [[anni 1960|anni sessanta]], i conflitti tra le due comunità e le forze statali coinvolte, sfociarono nei tre decenni di violenze note come [[Conflitto nordirlandese]]" (o "The Troubles" in [[lingua inglese]]), che costarono la vita a oltre tremila persone e causarono oltre 50.000 feriti.<ref>[http://cain.ulst.ac.uk/ni/security.htm#05 Security and defense-related statistics.] Conflict Archive on the Internet (CAIN)</ref>