Differenze tra le versioni di "Gabriella Sica"

(apprezzate da.. persone legate a stessa cosa)
Ha curato un convegno nel 1993 con poeti e critici i cui interventi sono stati raccolti a cura sua e di Maria Ida Gaeta ne ''La parola ritrovata. Ultime tendenze della poesia italiana ''(Marsilio, 1995) e scritto un insolito libro sulla metrica come risorsa tecnica e umana della poesia, ''Scrivere in versi. Metrica e poesia'' (Pratiche [[1996]]; nuova edizione aggiornata e ampliata, il Saggiatore [[2003]], ora 2011, con l'aggiunta di una nuova ''Lettera sulla poesia''). Sempre nel 1995, presso Fazi editore, ha partecipato con un suo intervento, ''Amo il mio tempo'', al volume ''Orazio''. ''Arte poetica'', a cura di Claudio Damiani, traduzione e note di Giacomo F. Rech, con interventi di autori contemporanei.
 
La passione per l'immagine l'ha portare a ideare, sceneggiare e realizzare per la Rai, (Rai Educational diretta da Renato Parascandolo) alla fine degli anni Novanta, sei docufilm, con la regia di Gianni Barcelloni, sui grandi poeti del Novecento ([[Giuseppe Ungaretti]], [[Eugenio Montale]], [[Pier Paolo Pasolini]], [[Umberto Saba]], [[Sandro Penna]] e [[Giorgio Caproni]]), i cui primi tre sono stati pubblicati in videocassetta da Einaudi (2000 e 2001). Rai Cultura e Rai Scuola nella primavera del 2020 ha messo a disposizione gratuitamente dei suoi utenti i docufilm di Gabriella Sica “Poeti del ‘900” sulla piattaforma RaiPlay al link: https://www.raiplay.it/programmi/poetidel900.
 
Nel 2000 ha scritto e letto alla Radio "C'erano i contadini", testo che alterna commenti d'autore alle voci popolari della [[Tuscia]] di cui è originaria. Su questi luoghi e sui temi della natura presenti nella sua opera torna nel giugno del 2019, con un libretto, ''Primula Campomaggiore''. ''Un'artista della Tuscia felice'', presso l'editore Ghaleb.
Utente anonimo