Differenze tra le versioni di "Corte d'Appello di Altamura"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 mesi fa
(+portali)
Altri elementi di novità introdotti dai due napoleonidi furono l'introduzione della [[Corte di Cassazione]], la quale poteva esprimere giudizi di sola legittimità e non di merito e pose un "freno all'arbitrio delle magistrature inferiori, soprattutto in materia penale, dove non mancano casi di corruzione soprattutto nelle province. La previsione di questo nuovo organo [...] spezzava il sistema della doppia conforme del [[Sacro Regio Consiglio]] [...] con l'effetto di pregiudicare gli interessi degli avvocati [...]" (la decisione definitiva di merito poteva essere fornita solo dalle corti d'appello). I professionisti del diritto del periodo interpretarono la Cassazione come un "indigesto controllo sulla legalità e sull'operato dei tribunali di merito".<ref>{{Cita|Vinci|pagg. 37-39}}</ref> Altri elementi introdotti furono il controllo dei tribunali sparsi per il regno di Napoli attraverso la rete delle procure, controllata direttamente dal Ministro della giustizia.<ref>{{Cita|Vinci|pagg. 41 e succ.}}</ref>
 
== La corteCorte d'appello ==
La Corte d'Appello di Altamura fu istituita con il decreto di re [[Giuseppe Bonaparte]] datato 20 maggio 1808; il re preferì [[Altamura]] a [[Trani]] non perché Trani non fosse all'altezza ma soprattutto per la sua fedeltà alla Repubblica durante la Rivoluzione di Altamura (1799), laddove Trani si era invece dichiarata fedele ai Borboni e aveva ostacolato l'esercito francese.<ref>{{Cita|Ventricelli|pagg. 56-57}}</ref>
 
Utente anonimo