Differenze tra le versioni di "Utente:Amarvudol/GenocidioStoria"

nessun oggetto della modifica
 
====Massacri hamidiani====
Dopo la [[Guerra russo-turca (1877-1878)|guerra russo-turca del 1877-1878]], sotto il governo del [[sultano]] [[Abdul Hamid II]], gli abitanti armeni di alcune zone, in particolare in [[Anatolia]], si erano sollevati contro l'Impero ormai in declino con la richiesta che venissero applicate le clausole del [[Trattato di Berlino (1878)|Trattato di Berlino]] del 1878.<ref Laname=Fogarollo/> L'art. 61 del Trattato, stipulato tra le potenze europee alla fine di un lungo periodo di repressioneostilità perterminato soffocarecon la dissidenza[[pace fudi brutaleSanto Stefano]], impegnava l'Impero ottomano «a realizzare [...] Similii eventimiglioramenti eranoe giàle avvenutiriforme inrichieste passatodai controbisogni illocali popolonelle armeno,province maabitate indagli questaArmeni occasionee a garantire la notizialoro deisicurezza massacricontro sii diffuseCircassi velocementee ini tuttoCurdi. Essa darà conto periodicamente delle misure prese a questo scopo ilalle mondoPotenze, causandoche espressionine sorveglieranno l'applicazione.» Si trattò di condannauno dadei parteprimi casi di molticoinvolgimento internazionale al fine di garantire i diritti e la salvaguardia di una minoranza etnica governiminacciata.
 
La repressione per soffocare la dissidenza armena fu brutale. Simili eventi erano già avvenuti in passato contro il popolo armeno, ma in questa occasione la notizia dei massacri si diffuse velocemente in tutto il mondo, causando espressioni di condanna da parte di molti governi.<ref name=Fogarollo/>
[[File:1895erzurum-victims.jpg|thumb|Vittime dei massacri di armeni a Erzerum il 30 ottobre 1895]]
Gli eccidi continuarono fino 1897 anno in cui il Sultano dichiarò chiusa e risolta la [[questione armena]]. Tutti i rivoluzionari armeni vennero uccisi o dovettero fuggire in Russia. Il governo chiuse tutte le associazioni e le società armene, attuò un giro di vite sui movimenti politici e inizio anche la [[confisca di beni armeni in Turchia|confisca dei beni degli armeni]]. La stima delle vittime durante la repressione varia da 80 a 250 mila morti a seconda delle fonti.