Differenze tra le versioni di "Teatro Tordinona"

→‎Il secondo teatro (1733 - 1781): Titolo molto più significativo
(→‎Il secondo teatro (1733 - 1781): Titolo molto più significativo)
 
Solo l'intervento del [[papa Clemente XII]] permise la ricostruzione dello stabile, ad intere spese dello Stato Pontificio: la nuova pianta era quasi circolare, con un ridotto numero di palchi (quattro, rispetto ai sei precedenti) e l'inaugurazione avvenne il 12 gennaio 1733 con l'opera il Coralbo. (Valesio, Diario di Roma, tomo XIX, 1733, c. 2r).
 
Nel [[17371735]] avvenne la prima assoluta di ''Il[[L'Olimpiade Temistocle(Pergolesi)|L'Olimpiade]]'' di [[GaetanoGiovanni Battista LatillaPergolesi]].
 
La programmazione, che aveva subito un calo qualitativo nel tempo<ref>Stefania Severi, op. cit., pag. 96</ref>, non inficiò la frequenza degli [[spettatore|spettatori]], che frequentarono il Tordinona fino alla chiusura, per restauri, del [[1762]]. La riapertura avvenne nel [[1764]], e nel [[1768]] nuovi lavori modificarono l'aspetto complessivo della sala. Il 29 gennaio [[1781]], tuttavia, un incendio incenerì l'intera struttura, che era completamente costruita in legno<ref>Giuseppe Carletti scrisse, nello stesso anno, un poema chiamato ''L'incendio di Tordinona. Poema eroicomico'', Venezia, 1781, in commemorazione del fatto.</ref>.