Differenze tra le versioni di "Stewart Granger"

== Biografia ==
[[File:Stewart Granger in The Prisoner of Zenda (1952 film).png|thumb|left|Granger nel [[trailer]] di ''[[Il prigioniero di Zenda (film 1952)|Il prigioniero di Zenda]]'' di [[Richard Thorpe]] ([[1952]])]]
Nato da James Stewart Sr., un funzionario [[Londra|londinese]], e da Frederica Lablache, i suoi nonni paterni erano [[Scozia|scozzesi]] (il suo cognome d'arte, Granger, è quello della nonna paterna), mentre, per parte materna, era pronipote in linea diretta del famosogrande [[basso (voce)|basso]] ottocentesco [[italia]]no della prima metà dell'Ottocento, [[Luigi Lablache]] (il quale a sua volta era nato a [[Napoli]] nel 1794 da padre [[Francia|francese]] e da madre [[Irlanda|irlandese]]). Dopo gli studi compiuti presso l'Epsom College nel [[Surrey]], fece il suo debutto nel mondo del cinema inglese nel 1933 con il film ''[[A Southern Maid]]''. Adottò il nome d'arte di Stewart Granger per evitare di essere confuso con il quasi omonimo collega americano [[James Stewart]]<ref name=CP>Roger Moore, ''Il mio nome è Bond'', Gremese, 2009, pag. 95</ref> e ottenne il suo primo ruolo importante con il film ''[[L'uomo in grigio]]'' (1943), pellicola con la quale si impose come uno dei più interessanti giovani attori del panorama cinematografico inglese.
 
Nei primi [[anni 1950|anni cinquanta]] Granger si trasferì a [[Hollywood]], dove diventò il protagonista di una serie di pellicole di avventura e di [[cappa e spada]], favorito dalla sua voce teatrale, dalla sua statura (191&nbsp;cm) e dal suo portamento solenne ed elegante. Tra i film da lui interpretati sono da ricordare ''[[Le miniere di re Salomone (film)|Le miniere di re Salomone]]'' (1950), ''[[Scaramouche (film 1952)|Scaramouche]]'' (1952), ''[[Il prigioniero di Zenda (film 1952)|Il prigioniero di Zenda]]'' (1952), ''[[La regina vergine]]'' (1953), ''[[Lord Brummell (film 1954)|Lord Brummell]]'' (1954).