Differenze tra le versioni di "Pirateria"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(→‎Pirateria in Estremo Oriente: errore di battitura)
 
=== Pirateria in Estremo Oriente ===
Nei mari della [[Malaysia]] e dell'[[Indonesia]] imperversavano gli ''Orang Laut'', pirati- pescatori, "nomadi del mare" le cui origini furono nelle lussureggianti [[Isole Riau]], indonesiane. Questi pirati nel Medioevo furono assoldati dai signori locali per la difesa dei propri territori in cambio di benefici commerciali, come accadde durante l'epoca Srivijaya, regno malese formato da città-stato che fra il VII e il XIII secolo esercitò una [[talassocrazia]] basata sull'appoggio degli ''Orang Laut'' a bordo di imbarcazioni agili e veloci (''prahos'') per assalire i mercantili.
Il [[Mar Cinese meridionale]] dal Medioevo al XIX secolo fu infestato da gruppi di pirati che in particolare imperversavano nell'odierna [[Taiwan]]. Dal XIV al XVII secolo i ''wakō'', banditi-pirati giapponesi, colpirono l'arcipelago nipponico, le coste della [[Cina]] e la penisola di [[Corea]]<ref>{{Sapere|wakō|wakō|accesso=2021-01-05}}</ref>. Tra i pirati dell'Estremo Oriente si ricorda la figura della "piratessa" [[Ching Shih]] che riunì una flotta poderosa<ref>{{Cita testo |titolo=La mappa delle canaglie |pubblicazione=Focus storia |numero=131 |data=settembre 2017 |pagine=66-67}}</ref>.
 
9 348

contributi