Differenze tra le versioni di "Sindrome da alienazione genitoriale"

→‎Critiche al concetto di "sindrome da alienazione genitoriale": Termine meno enfatico e più preciso, ripreso dal titolo della dichiarazione dell'AEN
(→‎Critiche al concetto di "sindrome da alienazione genitoriale": Termine meno enfatico e più preciso, ripreso dal titolo della dichiarazione dell'AEN)
In un articolo dell'[[autunno]] [[2001]] a firma di Carol Bruch, docente di diritto presso la facoltà di Legge dell'[[Università della California, Davis|Università della California a Davis]], la PAS, «come è stata sviluppata e descritta da Richard Gardner» viene definita «senza logica né base scientifica»<ref name="Bruch 2001" />; nel 2003, la National District Attorneys Association (Associazione Nazionale dei Procuratori Distrettuali, l'equivalente del [[pubblico ministero]] nell'ordinamento giuridico [[italia]]no), a firma di Erika R. Ragland e Hope Fields, pubblicò una informativa ai colleghi su come affrontare giuridicamente le questioni legate alla PAS<ref name="NDAA 2003 1">{{cita pubblicazione | autore = Fields, Hope; Ragland, Erika Rivera | data = | anno = 2003 | titolo = Parental Alienation Syndrome : What Professionals Need to Know | rivista = NDAA Newsletter | editore = National District Attorneys Association | città = Alexandria | volume = 16 | numero = 6 | url = http://www.ndaa.org/ncpca_update_v16_no6.html | lingua = inglese | accesso = 12 ottobre 2012 | urlarchivio = https://web.archive.org/web/20120917233848/http://www.ndaa.org/ncpca_update_v16_no6.html# | dataarchivio = 17 settembre 2012 | urlmorto = sì }}</ref><ref name="NDAA 2003 2">{{cita pubblicazione | cognome = Fields | nome = Hope | coautori = Ragland, Erika Rivera | data = | anno = 2003 | titolo = Parental Alienation Syndrome : What Professionals Need to Know | rivista = NDAA Newsletter | editore = National District Attorneys Association | città = Alexandria | volume = 16 | numero = 7 | url = http://www.ndaa.org/ncpca_update_v16_no7.html | lingua = inglese | accesso = 12 ottobre 2012 | urlarchivio = https://web.archive.org/web/20120919023556/http://www.ndaa.org/ncpca_update_v16_no7.html | dataarchivio = 19 settembre 2012 | urlmorto = sì }}</ref>; nella prima parte il nocciolo della trattazione riguarda il fatto che la PAS è una teoria non verificata la quale può comportare conseguenze a lungo termine sui bambini che cercano giustizia e protezione in tribunale<ref name="NDAA 2003 1" />, nella seconda parte, più orientata alla procedura in giudizio, si afferma che la PAS è una teoria senza prove in grado di minacciare l'integrità del sistema penale e la sicurezza dei bambini vittime di abusi<ref name="NDAA 2003 2" />.
 
Da una ricerca compiuta in [[Spagna]] nel [[2008]], daiI clinici Antonio Escudero, Lola Aguilar Redo e Julia de la Cruz Leiva, allo scopo di fare il punto sulle conoscenze scientifiche della PAS, hanno sostenuto che sull'argomento esiste uno scarsissimo numero di lavori scientifici; da qui la loro opinione circa una mancanza di rigore scientifico del concetto di PAS, intesa, affermano «[...] solo come un costrutto di natura argomentativa elaborato attraverso [[Fallacia|fallacie]] quali [[pensiero circolare]], [[Analogia (retorica)|ragionamento per analogia]], ricorso al [[principio di autorità]], intendendo come tale il creatore del concetto stesso di PAS»<ref>{{cita pubblicazione | autore = Escudero, Antonio; Aguilar Redo, Lola; Cruz Leiva, Julia de la | data =2008 | titolo = La lógica del Síndrome de Alienación Parental de Gardner (SAP): “terapia de la amenaza” | rivista =Revista de la Asociación Española de Neuropsiquiatría | editore =Asociación Española de Neuropsiquiatría | città = Madrid | volume =28 | numero =2 | doi = 10.4321/S0211-57352008000200004 | id =ISSN 0211-5735 | lingua = es }}</ref>.
Ancora in [[Spagna]], nel [[2009]] fu pubblicato un testo scritto dalla psicologa Consuelo Barea in collaborazione con la sua collega [[argentina]] Sonia Vaccaro; nel libro, ''El pretendido Síndrome de Alienación Parental ― un instrumento que perpetúa el maltrato y la violencia''<ref name="Vaccaro">{{Cita|Vaccaro}}.</ref> (pubblicato in Italia nel [[2011]] con il titolo ''PAS. Presunta Sindrome di Alienazione Genitoriale''<ref name="Vaccaro-it">{{Cita|Vaccaro-it}}.</ref>), si sostiene che la PAS è un «costrutto [[Pseudoscienza|pseudo-scientifico]]»<ref name="intervistabarea">{{cita news|lingua=es|url=http://suite101.net/article/entrevista-a-consuelo-barea-a13278|titolo=Entrevista a Consuelo Barea. El síndrome de alienación parental|autore=Joan Montane Lozoya|pubblicazione=Suite 101|data=24 marzo 2010|accesso=12 ottobre 2012|urlmorto=sì|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20121110003815/http://suite101.net/article/entrevista-a-consuelo-barea-a13278|dataarchivio=10 novembre 2012}}</ref> che, utilizzato in ambito giudiziario, genera «situazioni di alto rischio per i minori e provoca un'involuzione nei [[diritti umani]] di bambine e bambini e delle madri che vogliono proteggerli»<ref name="Vaccaro" />.
 
Nel [[2010]], infine, la Asociación Española de Neuropsiquiatría si è espressa con un pronunciamento ufficialedichiarazione «[...] contro l'uso clinico e legale dell'espressione "Sindrome di Alienazione Genitoriale", e altre similari aventi lo stesso significato»<ref name="Pronunciamento AEN">{{cita web|lingua=es|url=http://www.aen.es/docs/Pronunciamiento_SAP.pdf|titolo=La Asociación Española de Neuropsiquiatría hace la siguiente declaración en contra del uso clínico y legal del llamado Síndrome de Alienación Parental|editore=Asociación Española de Neuropsiquiatría |data=25 marzo 2010|formato=PDF|accesso=12 ottobre 2012}}</ref>.
In tale pronunciamento la PAS è definita «un castello in aria»<ref name="Pronunciamento AEN" /> e si raccomanda agli iscritti di non utilizzarla in quanto mancante «di fondamento scientifico e presenta gravi rischi nella sua applicazione in tribunale»<ref name="Pronunciamento AEN" />.
 
9 372

contributi