Differenze tra le versioni di "Ferrara"

20 byte aggiunti ,  2 mesi fa
Annullata la modifica 118105674 di Paolobon140 (discussione) Chiedo scusa, ma se non si è letto il testo NON si può pretendere di capire il senso della presenza in biblio. Definire semplicemente romanzo quel testo non è corretto...
(Annullata la modifica 118105059 di Lungoleno (discussione)è sufficiente inserire la nota; un romanzo non può essere fonte bibliografica su una città)
Etichette: Annulla Annullato
(Annullata la modifica 118105674 di Paolobon140 (discussione) Chiedo scusa, ma se non si è letto il testo NON si può pretendere di capire il senso della presenza in biblio. Definire semplicemente romanzo quel testo non è corretto...)
Etichetta: Annulla
All'inizio del [[XX secolo]] pure a Ferrara si visse il clima che precedette lo scoppio della [[prima guerra mondiale]]. L'[[interventismo]] di alcuni esponenti della borghesia cittadina nel [[1914]] fece giungere in città anche [[Cesare Battisti]],<ref>{{cita|I.Pavan|pp.17,18}}.</ref> e in seguito, con lo scoppio della guerra, in diversi partirono volontari anche se Ferrara rimase lontana dal fronte, una città di retrovia, poco coinvolta direttamente nelle operazioni belliche.
 
Ad [[Aguscello]] (dove poi sarebbe sorta la Città del Ragazzo) fu operativo un ospedale militare specializzato nel trattamento delle malattie nervose. Qui, per un certo periodo, furono in servizio o ricoverati diversi artisti come [[Giorgio de Chirico]], il fratello [[Alberto Savinio]] e [[Carlo Carrà]].<ref>{{cita libro|titolo=L'invisibile ovunque|autore= [[Wu Ming]] |editore=Einaudi|città=Torino|anno=2015|pp=.48-,49|cid= Wu Ming|sbn=IT\ICCU\PAR\1233731}}.</ref><ref>[http://lanuovaferrara.gelocal.it/tempo-libero/2014/11/16/news/quell-ospedale-era-la-villa-della-metafisica-1.10325852 Quell’ospedale era la villa della metafisica, su lanuovaferrara]</ref><ref>[http://www.museoferrara.it/view/s/5181412e09d54bebb06f7bede9145606 Villa del Seminario (Città del Ragazzo), su museoferrara.it]</ref><ref>[http://www.cittadelragazzo.it/villa-del-seminario-durante-la-grande-guerra-su-la-nuova-ferrara/ Villa del Seminario durante la Grande Guerra su “La nuova Ferrara”]</ref> De Chirico a Ferrara incontrò poi [[Filippo de Pisis]] ed anche una giovane ferrarese alla quale fu molto legato e che rimase a lungo sconosciuta, [[Antonia Bolognesi]], scoperta nella sua identità solo attorno al 2014.
 
Con la fine della guerra vennero anni difficili e crebbero le rivendicazioni sindacali. La grande proprietà terriera provinciale, per contenere le richieste dei braccianti appoggiate dal [[socialismo]], sostenne lo squadrismo del nascente [[fascismo]] e si ebbero diversi episodi di violenza.<ref>{{Cita|Guarnieri.Tromboni.Guarnieri}}.</ref> In questo clima maturò l'assassinio di [[Giovanni Minzoni]] e di questo venne accusato come mandante [[Italo Balbo]] (senza che vi facessero seguito conseguenze penali). Il legame tra fascismo e borghesia locale divenne forte e molti appartenti alla comunità ebraica condivisero inizialmente queste posizioni. [[Giorgio Bassani]] invece fu sempre critico con i concittadini per questo ed a conferma della sua opposizione, attorno al 1941, entrò in un gruppo antifascista e venne incarcerato.<ref>{{cita|A.Guarnieri|pp.37-38}}.</ref>
* {{Cita libro|titolo =Guida del pellegrino in terra ferrarese|curatore = Comitato diocesano per il grande giubileo|editore =Banca Popolare di Milano - Arcidiocesi di FerraraComacchio|città =Milano e Ferrara|anno =2000|cid=guida pellegrino Fe|SBN =IT\ICCU\FER\0180423}}
* {{cita libro|titolo=Il podestà ebreo. La storia di Renzo Ravenna tra fascismo e leggi razziali|autore=Ilaria Pavan|editore=Laterza|città=Roma-Bari|anno=2006|cid=I.Pavan|isbn=88-420-7899-9}}
* {{cita libro|titolo=L'invisibile ovunque|autore= [[Wu Ming]] |editore=Einaudi|città=Torino|anno=2015|cid= Wu Ming|sbn=IT\ICCU\PAR\1233731}}
* {{cita libro|autore=Antonella Guarnieri|titolo=Il fascismo ferrarese. Dodici articoli per raccontarlo. Con un saggio inedito su Edmondo Rossoni|editore=Casa Editrice Tresogni |città=Ferrara|anno=2011|cid=A.Guarnieri|isbn=978.88-97320-03-6}}
* {{Cita testo|autore=Antonella Guarnieri, Delfina Tromboni, Davide Guarnieri|editore=Comune di Ferrara|titolo=Lo squadrismo: come lo raccontarono i fascisti, come lo vissero gli antifascisti|città=Ferrara|data=2014|url=http://www.comune.fe.it/attach/superuser/docs/lo_squadrismo.pdf|formato=pdf|cid=Guarnieri.Tromboni.Guarnieri|accesso=17 agosto 2018|isbn=978-88-98786-06-0}}