Differenze tra le versioni di "Ugo l'Abate"

479 byte aggiunti ,  1 mese fa
Aggiunto successore
m (Piccole modifiche)
(Aggiunto successore)
Infine, dopo aver ricevuto l'ultima abbazia (Sainte-Colombe de Sens), nell'[[884]],<ref name=Senonensi/> dopo la morte di Carlomanno, fu tra coloro che appoggiarono l'elezione a re dei Franchi, di [[Carlo il Grosso]], l'ultimo imperatore a riunire sotto di sé tutti i domini che erano stati di [[Carlo Magno]].
 
Il cronista Reginone riporta la morte di Ugo, nell'[[887]]<ref name=Reginonis>{{la}} [http://www.dmgh.de/de/fs1/object/display/bsb00000868_00633.html?sortIndex=010%3A050%3A0001%3A010%3A00%3A00&zoom=0.50#ES Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus I, Regininis Chronicon, Pag 597] {{Webarchive|url=https://web.archive.org/web/20140716033303/http://www.dmgh.de/de/fs1/object/display/bsb00000868_00633.html?sortIndex=010:050:0001:010:00:00#ES |data=16 luglio 2014 }}</ref>, ma secondo altre fonti, come i cartolari della cattedrale d'[[Angers]] e la storia di [[Auxerre]], Ugo morì il 12 maggio [[886]]<ref name=Hugo/>, durante l'[[assedio di Parigi (885-886)|assedio di Parigi]], dell'[[885]]-[[886]], da parte dei Vikinghi e non poté dare il suo contributo alla difesa e alla liberazione della città.<br />Ugo fu tumulato ad [[Auxerre]], nell'abbazia di [[Chiesa di Saint-Germain d'Auxerre|Saint-Germain d'Auxerre]].<br />Dopo la sua morte, dato che Ugo era morto senza eredi, l'imperatore, [[Carlo il Grosso]], garantì i titoli di marchese di [[Neustria]], [[conte d'Angiò]], di [[Auxerre]] e di [[Nevers]], che erano stati di [[Roberto il Forte]], a suo figlio, il primogenito di [[Adelaide d'Alsazia]] (o di Emma dei Guelfi<ref name=Emma/>), il [[conte di Parigi]], [[Oddone, conte di Parigi|Oddone]], che ereditò anche l'[[Basilica di San Martino (Tours)|abbaziato di San Martino di Tours]]<ref name=":122">{{Cita libro|autore=[[Karl Ferdinand Werner]]|traduttore=Stefania Pico e Sabrina Santamato|titolo=Nascita della nobiltà. Lo sviluppo delle élite politiche in Europa|collana=Biblioteca di cultura storica|anno=2000|editore=[[Giulio Einaudi editore]]|città=[[Torino]]|p=375|ISBN=88-06-15288-2}}</ref>, divenendone l'[[abate laico]].
 
== Discendenza ==
|periodo = ?
|precedente = [[Roberto il Forte]]<br/>?
|successivo = [[Oddone, conte di Parigi|Oddone]]<br/>?|30px
}}{{Controllo di autorità}}
{{Portale|biografie|medioevo}}