Differenze tra le versioni di "Remo Chiti"

nessun oggetto della modifica
</ref> apparve inoltre come attore nelle "sintesi teatrali" messe in scena nelle numerose e clamorose "serate" futuriste.
 
Nel 1916 il gruppo composto da Chiti, Corra, [[Arnaldo Ginna]], Carli, Settimelli e [[Maria Ginanni]], fondò in antitesi con il periodico ''[[Lacerba]]'' il quindicinale ''[[L'Italia futurista]]'', rivista vicina al "secondo futurismo fiorentino" che nutriva un marcato interesse per i fenomeni dell'occulto, dell'onirico e del medianico. Lo stesso gruppo del ''L'Italia futurista'' girò nel 1916 il film ''[[Vita futurista]]'' a cui partecipò lo stesso Chiti. Nel settembre 1916 Chiti pubblicòfirmo insieme ad altri a Milano il ''Manifesto della cinematografia futurista'' che condensava a livello teorico quanto espresso nel film.
 
==Note==