Differenze tra le versioni di "Il giorno (Parini)"

Annullata la modifica 118078512 di 62.11.0.145 (discussione) vandalismo
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Annullato
(Annullata la modifica 118078512 di 62.11.0.145 (discussione) vandalismo)
Etichetta: Annulla
=== Mezzogiorno, rinominato successivamente Meriggio ===
Il poeta sta per descrivere la scena di un banchetto aristocratico, quindi evoca l'immagine dei poeti dell'epopea antica (Odissea ed Eneide) che erano soliti accompagnare i pasti con il canto: nell'ordine Parini cita [[Iopa]] ( ''[[Eneide]]'' ) e [[Femio]] (''[[Odissea]]''). Viene così introdotta la materia del Mezzogiorno, seconda parte del poemetto: il pranzo.
 
Lesghede
Il "giovin signore", arrivato a casa della dama dove verrà servito il pranzo a metà pomeriggio (lo si evince da un verso), incontra il marito della suddetta, che appare freddo ed annoiato, e che secondo i dettami della vita nobiliare lascia lei in compagnia del giovin signore. Finalmente è ora di pranzo. E il poeta, notando la ricchezza delle prelibatezze, racconta al Giovin Signore la favola mitologica sull'origine della Voluttà.