Differenze tra le versioni di "Lustro"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  10 mesi fa
non vi è errore, è spiegato in nota – Annullata la modifica 117062066 di 37.163.128.199 (discussione)
(Corretto errore di calcolo (in un lustro ci sono minimo 1826 giorni e non 1825))
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Annullato
(non vi è errore, è spiegato in nota – Annullata la modifica 117062066 di 37.163.128.199 (discussione))
Etichetta: Annulla
{{nota disambigua}}
{{S|cronologia}}
Un '''lustro''' è un periodo di [[Tempo#La misura del tempo|tempo]] equivalente a cinque [[Anno|anni]]. In un lustro pertanto possono esserci tra 18261825<ref group="Nota">365 × 5; è raro, ma non ci sono anni bisestili in un lustro a cavallo di un inizio di secolo non divisibile per 400</ref> e 1827<ref group="Nota">(365 × 3) + (366 × 2); si verifica quando il primo anno del lustro è bisestile, e di conseguenza lo è anche l'ultimo</ref> giorni, a seconda del numero di anni bisestili presenti nel quinquennio considerato.
 
L'etimologia del termine viene dal sostantivo [[Lingua latina|latino]] ''lustrum'' (a sua volta legato al verbo ''luere'', aspergere), altra denominazione del rito di purificazione della ''[[lustratio]]''. Tale rito era officiato in particolare ogni cinque anni dai [[Censore (storia romana)|censori]] quinquennali, al termine del censimento di cui erano incaricati. Il termine passò quindi ad indicare l'intervallo di tempo tra un ''lustrum'' e l'altro e quindi ogni intervallo di cinque anni.
38 523

contributi