Differenze tra le versioni di "Federico Magnus II di Solms-Wildenfels"

Federico Magnus era figlio del conte [[Federico Magnus I di Solms-Wildenfels]] (1743-1801) e di sua moglie, la principessa Carolina di Leiningen (1757-1832), figlia del principe [[Carlo Federico Guglielmo di Leiningen]] e di sua moglie, la contessa Cristiana Guglielmina Luisa di Solms-Rödelheim-Assenheim.
 
Il giovane Federico Magnus studiò presso l'[[Università di Wittenberg]] e nel 1801, sulla scia della [[mediatizzazione]] imperiale, rilevò le signorie ecclesiastiche di [[Engelthal]] e [[Wildenfels]]. Entrato nella carriera militare, combatté sotto le insegne della [[Sassonia]] sino al 1803 quando decise di ritirarsi per amministrare meglio gli affari del proprio principato. InNel quello stesso anno1806, infatti, il ''[[Reichsdeputationshauptschluss]]'' lo privò dei propri domini come sovrano effettivo e del proprio seggio nella camera alta dell'[[Assia]]. Dal 1820 al 1836, divenne membro della camera degli stati del Granducato d'Assia. Nel 1836 decise di vendere il monastero di Engelthal per sostenere le spese della sua famiglia. Dal 1831 divenne membro ereditario dell'alta camera di Sassonia in quanto proprietario dell'ex signoria monastica di Wildenfels.
 
Morì a [[Wildenfels]] nel 1857.
147 246

contributi