Differenze tra le versioni di "Petar Svačić"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  11 mesi fa
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
}}
==Regno==
Petar Svačić divenne re di Croazia in un periodo di grandi tensioni nel regno. Il suo predecessore [[Stefano II d'Ungheriadi Croazia|Stefano II]] ([[1089]]-[[1091]]) morì senza lasciare eredi, causando una grossa crisi politica, che scoppiò quando si scoprì che [[Jelena]], vedova di re [[Zvonimir]] ([[1074]]-[[1089]]), stava programmando l'annessione della [[Croazia]] al regno di suo fratello, [[Ladislao I d'Ungheria]]. Ladislao da parte sua sfruttò la situazione per reclamare il suo diritto al trono in quanto fratello della vedova di Zvonimir.
 
Intanto la nobiltà croata e il clero nominarono ''rex Croatorum'' il nobile Petar Svačić, che si impegnò immediatamente nella difesa del confine croato dalla possibilità di un attacco ungherese. Ladisalo I però, che probabilmente aveva organizzato un'invasione già due anni prima, lanciò un'offensiva armata e organizzò l'assalto alla Croazia lungo il confine del fiume [[Drava]]. Le truppe ungheresi occuparono con facilità l'intera [[Slavonia]], ma dovettero arrestarsi di fronte alla resistenza croata presso il monte Gvozd, vicino all'odierna [[Karlovac]].
2 022

contributi