Paul Crutzen: differenze tra le versioni

Cambio
(Aggiorno)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
(Cambio)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
}}<ref>{{cita web|url=https://www.nobelprize.org/nobel_prizes/chemistry/laureates/1995/index.html|titolo=Il premio Nobel per la chimica nel 1995|lingua=en|accesso=12 dicembre 2007}}</ref>
 
È stato uno dei massimi esperti di [[chimica atmosferica|chimica dell'atmosfera]]. Nel [[2000]] ha coniato il termine "[[Antropocene]]" per definire la prima era geologica nella quale le attività umane sono state in grado di influenzare l'atmosfera e alterare il suo equilibrio.
 
InsegnaHa insegnato al [[Max Planck Institut]] di [[Magonza]] e alla Scripps Institution of Oceanography della [[Università della California, San Diego|Università della California]] a [[San Diego]]. Dal 25 giugno [[1996]]È èstato membro della [[Pontificia Accademia delle Scienze]] in [[Città del Vaticano|Vaticano]].<ref>{{cita web|url=http://www.pas.va/content/accademia/it/academicians/ordinary/crutzen.html|titolo=Paul Josef Crutzen|editore=Pontificia Accademia delle Scienze|lingua=IT|accesso=24 gennaio 2018}}</ref>
 
In data 7 giugno 2010 ha ricevuto la laurea magistrale honoris causa in [[scienze ambientali]] dall'[[Università Ca' Foscari]].
 
Laureato in [[ingegneria civile]], il suo primo lavoro fu nell'ufficio costruzione ponti della città di Amsterdam. Solo a 26 anni iniziò ad occuparsi di chimica atmosferica compiendo studi accademici presso l'[[Università di Stoccolma]], che gli conferisceconferí il dottorato per il suo lavoro pionieristico sull'[[ozono]] nella [[stratosfera]] e nella [[troposfera]].
 
== Note ==