Differenze tra le versioni di "Teatro Argentino de La Plata"

m
nessun oggetto della modifica
m
|Proprietario =
}}
Il '''Teatro Argentino''' di La Plata''' è uno dei principali teatri d'opera dell'[[Argentina]]. Il suo palcoscenico è stato frequentato da alcune delle personalità nazionali e internazionali più importanti di ogni epoca e disciplina teatrale e musicale.<ref>{{Cita web|url=https://www.gba.gob.ar/cultura/teatro_argentino_la_plata|título=Sitio oficial Gobierno de la Provincia de Buenos Aires, Ministerio de Producción, Ciencia y Tecnología: Cultura.}}</ref>.
Il suo complesso comprende una delle sale d'opera più importanti dell'America Latina. Si trova nell'isolato delimitato dalle strade 9 e 10 e dalle avenida 51 e 53 della città [[La Plata]], capitale della Provincia di Buenos Aires.
 
== Storia ==
[[File:La_Plata_-_Postal_Teatro_Argentino_-_1904.jpg|miniatura|300x300px|L'antico edificio del '''Teatro Argentino''' fotografato in una [[Cartolina postale|cartolina]] di principidell'inizio del XX secolo XX.]]
La città di La Plata venne fondata nel 1882 con un progetto di grande sviluppo, essendo destinata dalla nascita a diventare la capitale della Provincia di Buenos Aires. I primi abitanti decisero in breve tempo di dotarla di un teatro adeguato e, nel [[1885]], l'appena costituita ''Società Anonima Teatro Argentino'' acquistò il terreno occupato dall'edificio attuale.<ref>{{Cita web|url=https://dacapoteatroargentino.wordpress.com/category/da-capo/|título=Archivo Histórico Teatro Argentino de La Plata "Da Capo"}}</ref>.
 
Il progetto fu affidato a Leopoldo Rocchi, architetto italiano che ne concepì la struttura adottando i modelli del proprio paese e adottando uno stile neorinascimentale. La costruzione iniziò nel [[1887]] con la previsione di ultimarla entro tre anni.
[[File:Alvear_en_el_Teatro_argentino_de_La_Plata_-_1915.jpg|sinistra|miniatura|200x200px|Il deputato [[Marcelo Torcuato de Alvear|Marcelo Torcuato di Alvear]] nel 1915 durante un discorso.]]
La sala aveva cinque livelliordini condi palchi e gallerie e poteva ospitare 1.500 spettatori. La sua costruzione fu piuttosto complessa, ma il [[19 novembre|19 di novembre]] del [[1890]], ottavo anniversario della fondazione della città, il teatro venne inaugurato dall'''[[Otello (Verdi)|Otello]]'' di [[Giuseppe Verdi]], interpretato dalla soprano [[Elvira Colonnese]] e dal tenore uruguayano José Oxilia. Per la celebrazione del centenario del teatro venne di nuovo rappresentata la stessa opera.
[[File:Antiguo_Teatro_Argentino_de_La_Plata.jpg|sinistra|miniatura|250x250px|Un'altra vista dell'antico '''Teatro Argentino'''.]]
Durante il primo ventennio di attività il palcoscenico ospitò molti artisti rinomati, come [[Anna Pavlovna Pavlova|Ana Pavlova]] e [[María Guerrero|María Guerriero]], e numerosi talenti del paese. Ma la società gestrice del teatro, contemporaneamente, iniziò ad evidenziare problemi finanziari che, nel [[1910]], sfociarono nella chiusura della sala e in un lungo contenzioso fiscale. La lite terminò nel [[1937]] con la confisca dei beni della società gestrice da parte della Provincia di Buenos Aires.
3 763

contributi