Modem: differenze tra le versioni

26 byte rimossi ,  1 anno fa
m (Annullate le modifiche di 51.179.98.219 (discussione), riportata alla versione precedente di Leo0428)
Etichetta: Rollback
 
=== Accoppiatori Acustici ===
Per molti anni, la [[Bell System]] (AT & T) ha mantenuto il monopolio sull'uso delle sue linee telefoniche e su quali dispositivi potrebbero essere collegati a loro. Tuttavia, la fondamentale decisione Carterfone della FCC del 1968, la FCC ha concluso che i dispositivi elettronici potevano essere collegati al sistema telefonico purché utilizzassero un '''accoppiatore acustico'''. Poiché la maggior parte dei telefoni sono stati forniti da [[Western Electric]] e quindi di un design standard, gli accoppiatori acustici erano relativamente facili da costruire. I modelli compatibili con Bell 103A compatibili con Bell 103A erano comuni negli anni '70. Modelli noti comprendevano la '''Novation CAT''' e la '''Anderson-Jacobson''', quest'ultima derivata da un progetto interno allo Stanford Research Institute (ora SRI International). Un'opzione ancora più economica era il modem '''Pennywhistle''', progettato per essere costruito utilizzando parti di scarti elettronici e magazzini in eccedenza.
 
Nel dicembre 1972, Vadic introdusse il VA3400, noto per le operazioni full-duplex a 1.200 bit / s sulla rete telefonica. Come il 103A, ha usato diverse bande di frequenza per trasmettere e ricevere. Nel novembre 1976, AT & T introdusse il modem 212A per competere con Vadic. Era simile nel design, ma usava la frequenza più bassa impostata per la trasmissione. Si potrebbe anche usare 212A con un modem 103A a 300 bit / s. Secondo Vadic, il cambiamento nelle assegnazioni di frequenza rendeva il 212 intenzionalmente incompatibile con l'accoppiamento acustico, bloccando così molti potenziali produttori di modem. Nel 1977, Vadic ha risposto con il triplo modem VA3467, un modem di sola risposta venduto agli operatori di computer center che supportava la modalità Vadic a 1.200 bit / s, la modalità 212A di AT & T e l'operazione 103A.
676

contributi