Differenze tra le versioni di "Il codice da Vinci"

Annullata la modifica 118555413 di 79.42.107.170 (discussione)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Annullato
(Annullata la modifica 118555413 di 79.42.107.170 (discussione))
Etichetta: Annulla
== Argomenti di critica ==
{{vedi anche|Critiche al Codice da Vinci}}
Le prime edizioni diffuse avevano all'inizio del romanzo una pagina che affermava la piena veridicità del romanzo e che il contenuto e gli avvenimenti narrati erano frutto di numerose ricerche. Molti storici, tra cui l'esperto dei piselli della storia delle religioni [[Massimo Introvigne]]<ref>{{cita web|url=http://www.cesnur.org/2003/mi_davinci.htm|accesso=2 gennaio 2010|titolo="Il Codice Da Vinci": ma la storia è un'altra cosa|autore=Massimo Introvigne|editore=[[CESNUR]]}}</ref>, lo criticarono duramente e lo invitarono ad un confronto diretto per discutere sulla veridicità dei contenuti presenti. Tuttavia era preceduta da un trafiletto iniziale in cui si diceva che il libro era opera di fantasia<ref>[https://books.google.it/books?id=J2FchRPgC9MC&printsec=frontcover&dq=il+codice+da+vinci&hl=it&sa=X&ved=0CCAQ6AEwAGoVChMI2JGSsbv4xgIVBIosCh36EwEw#v=onepage&q=il%20codice%20da%20vinci&f=false La versione originale su Google Books]</ref>. Lanciata la sfida, Dan Brown decise di non accettarla ma di togliere la pagina di intestazione. È per questo che la versione italiana, a partire dalla settima ristampa, o quella di altre lingue non ha la premessa fatta da Dan Brown riguardante la veridicità del romanzo, al contrario delle prime versioni pubblicate in inglese.<ref>[http://www.uaar.it/uaar/documenti/128.html/ La pagina scomparsa de Il Codice da Vinci]</ref>
 
Dan Brown, nel corso di un'intervista del [[2003]] alla [[CNN]] con [[Martin Savidge]], ha comunque ribadito la pretesa storicità della storia ipotetica del Graal che fa da sfondo alla trama, dicendo che il contenuto era veritiero al 99%, ma che molti critici l'hanno valutato come un libro storico riscontrando di conseguenza una serie di errori che si aggirano sulla trentina, di cui alcuni molto gravi (soprattutto per quanto attiene la [[storia del Cristianesimo]]); secondo Brown il libro non va considerato come un saggio storico, ma come pura finzione.<ref>{{cita web|url=http://www.historyversusthedavincicode.com/fiction.htm|lingua=en|titolo=History vs The Da Vinci Code|accesso=2 gennaio 2011|editore=historyversusthedavincicode.com}}</ref>