Legge di conservazione dell'energia: differenze tra le versioni

Aggiungi 1 libro per la Wikipedia:Verificabilità (20210210)) #IABot (v2.0.8) (GreenC bot
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Aggiungi 1 libro per la Wikipedia:Verificabilità (20210210)) #IABot (v2.0.8) (GreenC bot)
Nella sua accezione più generale non appare tuttavia corretto parlare di ''legge'', poiché in fisica esistono numerose leggi che riguardano la conservazione della materia (massa) e dell'energia: conservazione della materia, dell'energia meccanica, della massa-energia, della quantità di moto, del momento angolare, della carica elettrica, ecc. Per cui nella letteratura scientifica la definizione adottata è quella di [[principio di conservazione]] dell'energia totale (''principle of conservation of energy''), in quanto comprensivo di tutte le possibili forme di energia, tra cui rientra (dopo [[Einstein]]) anche la [[Massa (fisica)|massa]] e la quantità di moto.
 
Il principio è soddisfatto anche nell'ambito della [[Meccanica quantistica]]; infatti il [[principio di indeterminazione di Heisenberg]] tempo-energia non ha lo stesso carattere fondamentale della controparte che coinvolge posizione e momento, non essendo definito in meccanica quantistica un operatore temporale (universale).<ref>{{Cita libro|autore = David J. Griffiths|titolo = Introduction to Quantum Mechanics|url = https://archive.org/details/introductiontoqu00djgr|anno = 2005|editore = Pearson|città = |ed = 2|p = [https://archive.org/details/introductiontoqu00djgr/page/n129 130]}}</ref>
 
Tuttavia l'interpretazione dei fenomeni [[termodinamica|termodinamici]] in termini di [[meccanica statistica]] e la dimostrazione dell'equivalenza tra [[calore]] e [[lavoro]] e della loro costanza nel tempo, ha esteso ai fenomeni termici il [[principio di conservazione]] dell'energia al di fuori dell'ambito strettamente meccanico, a patto di prendere in considerazione tutte le forme in cui l'energia può presentarsi.
1 473 414

contributi