Differenze tra le versioni di "Cicogna (Cossogno)"

nota
(nota)
 
Cicogna intorno al [['600]], sopraggiunta la necessità di edificare una chiesa a causa dell'incremento della popolazione, istituì, secondo la leggenda, una sfida. Il villaggio infatti era stato costruito dagli abitanti emigrati da un vicino alpeggio, Montuzza, ma durante la scelta del nome ci fu un disaccordo: quelli rimasti a Montuzza volevano chiamare il nuovo villaggio proprio come il loro, chi si era spostato voleva invece un nome nuovo. La sfida dunque consisteva nel costruire più velocemente possibile una chiesa nei rispettivi paesi. Chi avesse terminato per primo la chiesa avrebbe deciso il nome del nuovo insediamento. La chiesa di Montuzza crollò all'inaugurazione e quindi gli abitanti della nuova frazione, finita la chiesa dedicata alla Madonna di Caravaggio, scelsero il nome Cicogna, avendo visto l'[[Ciconiidae|uccello]] in cielo alla fine dei lavori. La chiesa fu conclusa all'inizio del settecento e diventò parrocchia nel [[1768]]. Continuò a essere parrocchia autonoma fino al [[1971]] quando alla morte dell'ultimo parroco, Antonio Fiora, passò alla parrocchia di Rovegro.<ref>{{Cita web|url=http://www.comuniterrae.it/punto/chiesa-madonna-di-caravaggio/|titolo=Punto d’interesse|accesso=2020-03-22}}</ref>
 
In questa chiesa, il 15 agosto 1945, si sposò l'infermiera partigiana [[Maria Peron]] con Laurenti Giapparize. La donna salvò numerose vite durante il rastrellamento del giugno del 1944 e fra esse vi erano numerosi abitanti di Cicogna. <ref name=Caviglioli>{{citaCita pubblicazione|titolo = La partigiana Maria Peron |autore = Giuseppe Caviglioli |rivista = Novara |numero = 2 |editore = Camera di Commercio Industria e Artigianato di Novara |città = Novara |anno = 1979 |pp = 1-9 |cid = Caviglioli 1979}}</ref>
 
===Alpe Prà===