Fosfolipide: differenze tra le versioni

(Annullata la modifica 117224339 di 176.32.19.129 (discussione))
Etichetta: Annulla
Etichetta: Editor wikitesto 2017
Questo modello tiene conto degli studi sul polimorfismo dei lipidi condotti in questi ultimi trent'anni, fra i quali vanno ricordati quelli di Luzzatti a cavallo degli anni 60-70.
 
Fra i principali fosfolipidi della membrana plasmatica, la fosfatidilcolina (FC), la fosfatidilserina (FS), il fosfatidilglicerolo (FG), la cardiolipina (CL) e la sfingomielina (SM) preferiscono la fase lamellare, la fosfatidiletanolammina (FE) e la plasmeniletanolammina (PE) prediligono la fase esagonale invertita HII, mentre i glicosfingolipidi (gangliosidi) la fase HI.
 
Nella plasmeniletanolammina, la forma conica della molecola e, quindi, la preferenza per la fase HII, è conseguente alla frequente presenza di [[acido arachidonico]] in posizione 2, nonché alla minore idrofilia della testa polare per assenza del gruppo carbossilico caratteristico degli esteri, la quale permette una più forte interazione (legami idrogeno) tra le teste fosfolipidiche, che così vengono ad occupare un volume ridotto rispetto alle code.
946

contributi