Differenze tra le versioni di "Stemma della Marina Militare"

nessun oggetto della modifica
{{citazione|Per la Marina militare, la bandiera navale è costituita dal tricolore italiano, caricato, al centro della banda bianca, dall'emblema araldico della Marina militare, rappresentante in quattro parti gli stemmi delle Repubbliche marinare (Venezia, Pisa, Genova, Amalfi) e sormontata da una corona turrita e rostrata.}}
 
Come si nota, è addirittura scomparso il riferimento al cavo torticciòtorticcio d'oro. Benché lo stemma dovette essere riprodotto in grande numero e con accorgimenti tali da renderne perfetta l'accoppiabilità al tessuto della bandiera italiana, la qualità artistica complessiva del disegnò andò calando.<ref name=dandreaii1/> Col tempo, non a caso, fra le pubblicazioni edite dallo [[stato maggiore della Marina]], i siti internet e il merchandising ufficiale sono apparse varie versioni della corona turrita e delle prue rostrate.<ref>{{cita|D'Andrea 2012|paragrafo II.2}}.</ref> Molto si è discusso del quarto "di Venezia" e della sua difformità rispetto allo stemma del capoluogo veneto. Oltre a quanto già accennato nel paragrafo precedente, nello stemma della Marina Militare repubblicana antecedente la modifica del 2012 il leone di Venezia era decisamente mediocre, con particolari, come la criniera poco folta, la coda non troppo sinuosa e la spada dal disegno improbabile, che non ne davano la giusta immagine di maestoso felino che invece gli attribuisce da sempre l'araldica.<ref name=dandreaii3/>
 
Il simbolo di Pisa, inspiegabilmente, era appesantito da nervature interne.<ref>{{cita|D'Andrea 2012|paragrafo II.4}}.</ref>